Al Museo entra Bruna e la sua nuova collezione «Donna Pidda»

Al Museo Mandralisca è in mostra una nuova linea di gioielli realizzati a mano dallo studio e progettazione dei modelli, alla loro creazione e decorazione, fino alla selezione di finiture, pietre e materiali. Una collezione che consente di indossare non solo un pezzo unico ma anche un pezzo di Sicilia.

A realizzarli è stata Bruna Cirincione, una graphic designer con la passione per il mondo virtuale. La nuova collezione si è ispirata alla ricchezza storico-culturale della Sicilia. Un’edizione limitata di cinque pezzi creata ad hoc per il Museo Mandralisca di Cefalù. Richiama le maioliche del piano nobiliare del Palazzo Mandralisca, evocando le cromie e le geometrie dell’arte decorativa settecentesca siciliana. Le maioliche policrome dell’antico edificio, realizzate da Giovanni Armao a Santo Stefano di Camastra, si trasformano così in gioielli da indossare, divenendo ricordo tangibile dei colori e della materia di una terra unica al mondo, la Sicilia e in particolare della “casa-museo” del barone Mandralisca, che accanto al celeberrimo Ignoto Marinaio di Antonello da Messina, custodisce numerosi tesori artistici di altissimo valore.