Il Municipio paga 4mila euro per un infortunio in via Moro

Il Municipio paga quattromila euro ad un signore quale risarcimento danni per un infortunio rimediato il 13 aprile del 2014 sulla via Aldo Moro a causa delle condizioni dissestate del manto stradale.

La vicenda sbarca al Municipio nel settembre del 2015 quando il legale di un signore ha invitato il Comune di Cefalù a sottoscrivere una convenzione di negoziazione assistita per regolare e definire la controversia riguardante la richiesta di risarcimento dei danni. Il fatto sarebbe accaduto il 13 aprile 2014 mentre il signore stava percorrendo a piedi la via Aldo Moro di Cefalù. A causare l’incidente, secondo il racconto del signore, sarebbero state le condizioni dissestate del manto stradale.



Il Comune ha aderito all’invito incaricando due avvocati di difenderlo. Con una convenzione sottoscritta il 9 novembre del 2015 le parti si sono impegnate a cooperare in buona fede e con lealtà per risolvere in via amichevole la controversia, tramite l’assistenza dei rispettivi avvocati. Il 12 febbraio la controparte ha comunicato di ritenere equa, ai fini della definizione bonaria della controversia, un’offerta risarcitoria di novemila euro. Lo scorso 5 aprile il legale del Comune ha fatto conoscere le proprie valutazioni fornendo copia della perizia medico-legale, simulazioni del calcolo per la quantificazione del danno biologico e altra documentazione. Con la stessa nota il legale ha invitato l’Amministrazione comunale a valutare vantaggioso per l’Ente una chiusura stragiudiziale della vicenda.

Lo scorso 6 luglio è stato sottoscritto un accordo di negoziazione assistita. La controparte accetta la somma di quattromila euro omnicomprensiva, a saldo e stralcio di tutte le pretese risarcitorie vantate in conseguenza del sinistro a condizione che il pagamento venga effettuato in unica soluzione ed entro 30 giorni dalla sottoscrizione. La giunta comunale ha approvato la negoziazione assistita e autorizzato il sindaco a sottoscrivere l’accordo.