L’arte che unisce i borghi più belli d’Italia

Sono posti incantevoli quelli delle Madonie con Gangi e Cefalù a spiccare come due gemme, due dei borghi più belli d’Italia ora uniti anche dall’arte. Rimarrà visitabile sino al 15 agosto la collettiva “L’arte che unisce i borghi” promossa dall’associazione artistica culturale “Cefalù città degli artisti” in collaborazione con il Comune di Gangi. A ospitare sculture e tele saranno le sale del palazzo nobiliare della famiglia Bongiorno, oggi sede istituzionale del consiglio comunale di Gangi, e l’antica chiesa della Badia. All’inaugurazione della collettiva a fare gli onori di casa è stato il sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello, non ha voluto far mancare la sua presenza anche il primo cittadino della città di Cefalù, Rosario Lapunzina, presente anche il parroco della chiesa Madre di Gangi don Giuseppe Vacca. A partecipare alla collettiva sono gli artisti: Domenica Ferraro pittrice, Maria Vello pittrice e stilista di moda, Luigi Occhipinti pirografo e pittore, Luigi Arico’ scultore e pittore, Roberto Giacchino scultore e pittore.

Lascia un commento