Il Palermo batte 1-0 il Bari e vola al Quarto Turno Eliminatorio di Tim Cup

Decisiva una rete di Chochev al 121’. Ballardini l’ormai consueto 3-4-3 con Posavec in porta. Difesa affidata a Goldaniga, Vitiello e Rajkovic. A centrocampo, Morganella e l’esordiente in rosanero Aleesami giocano sulle fasce mentre in mediana agisce il duo Gazzi-Chochev. In avanti il tridente Bentivegna, Nestorovski e Balogh.
L’avvio del match è decisamente convincente: la difesa è alta e attenta, la manovra fluida e piacevole. Al 2’, Balogh costringe Cassani al fallo da ammozione. La prima occasione è per Aleesami che al 13’ si inserisce perfettamente in area ma col destro non riesce a battere Micai. Sugli sviluppi del corner, il colpo di testa di Nestorovski termina sul fondo di poco. E’ il Palermo a fare la partita con Bentivegna che appare ben ispirato sulla fascia destra. Al 20’, sinistro forte e teso di Rajkovic con Micai che in presa sicura dice di no. Il Bari non appare pericoloso nella prima mezz’ora di gara perché Vitiello guida bene la linea difensiva. Al 39’, ottimo inserimento di Maniero che però manca il pallone al momento decisivo. Un minuto dopo, giallo per Morganella. Al 41’, grande intervento di Posavec che chiude la porta al tiro ravvicinato di Monachello.
Il Palermo inizia bene anche nel secondo tempo anche se l’occasione ghiotta capita ancora a Monachello che da due passi non trova la porta. Un minuto dopo, al 51’, sul cross di Chochev nessuno riesce a deviare verso la porta di Micai. Sulla ripartenza del Bari, giallo per Gazzi uno degli ex di questa partita. E’ Accursio Bentivegna uno degli uomini più pericolosi per i rosanero. Un suo sinistro a giro, al 56’, bacia il palo alla destra di Micai. Al 62’ primo cambio del match con Cionek che prende il posto di Morganella. Al 67’, altra ottima risposta di Posavec che col piede dice di no a Monachello bravo a sfuggire alla marcatura di Vitiello. Girandola di cambi tra il 72’ e il 76’: nel Palermo dentro Lazaar al posto di Bentivegna, nel Bari invece sono Boateng e Fedato a prendere il posto di Monachello e Sabelli.
Rajkovic, intanto, al minuto 80 sfodera ancora una volta il suo sinistro potente e preciso ma Micai para con sicurezza. E’ sempre il serbo a provarci, 8’ più tardi, con un colpo di testa che per poco non fa esultare il ‘’Barbera’’. Al 92’, doppia ammonizione per Cassani che stende irregolarmente Lazaar lanciato verso la porta di Micai. Niente gol, quindi si va ai tempi supplementari.
Il Bari esaurisce i cambi con l’ingresso di Defendi al posto di Maniero. Al 91’, Posavec chiude la porta a Boateng deviando in angolo. Tre minuti dopo, Lazaar col destro da buona posizione non trova il gol. Al 100’, Ballardini gioca l’ultimo cambio inserendo Lo Faso al posto di un positivo Balogh. Sessanta secondi dopo, il numero 98 rosanero tenta il gol da fuori area ma Micai dice di no prima di essere ammonito da Doveri. Quando il match sembra indirizzato ai calci di rigore, è Chochev che al 121’ da fuori area trova la rete decisiva. Il Palermo, dunque, supera il turno e affronterà la vincente di Udinese-Spezia. (Comunicato  ufficiale del Palermo Calcio)