A Soprana un ferragosto ad alta quota

Petralia Soprana si conferma punto di riferimento al alta quota per il ferragosto. Anche quest’anno la due giorni organizzata dall’amministrazione comunale guidata da Pietro Macaluso con la collaborazione di varie associazioni è stata un successo. Il silenzio delle viuzze, caratteristica di tutti i paesi di montagna, è stato rotto dal vociare della gente che ha deciso di trascorrere questo appuntamento a Petralia Soprana, dalla musica e dal folklore. Il ferragosto è iniziato la sera prima con animazione e musica fino alle prime luci dell’alba quando si sono messi all’opera gli organizzatori dell’ «Itinerario Gastronomico» curato dalla Pro Loco e dalle attività commerciali del centro storico. la giornata è quindi proseguita come avviene da 24 anni, con la rievocazione del matrimonio celebrato il 15 agosto 1700 tra Donna Catarina Sgadari e Don Giuseppe Di Maria. Il tutto è stato contornato dalla sfilata in costumi d’epoca, da gruppi folkloristici internazionali e dagli Stendardieri che ancora una volta nella piazza Duomo hanno dato spettacolo entusiasmando il tantissimo pubblico presente. La giornata si è quindi conclusa con il XVI Raduno Internazionale del Folklore, organizzato dall’Associazione Raffo Sport Club. “Anche quest’anno siamo riusciti nel nostro intendo. Grazie alla sinergia di tante associazioni che ringrazio – afferma il sindaco Pietro Macaluso – Petralia Soprana si è confermata una cittadina viva che affascina. La strada che abbiamo intrapreso con l’entrata tra i borghi più belli d’Italia inizia a scorrere e deve essere percorsa. Il nostro impegno è massimo.”