In una Cefalù aperta e vivace le «Perle del Nilo» sono una realtà

Le «Perle del Nilo» sono una realtà che fanno di Cefalù una città aperta alle culture ma anche una comunità sempre pronta ad accogliere nuove sfide e nuove occasioni di incontro. Le «Perle del Nilo», nella serata di ferragosto, hanno danzato sul lungomare davanti ad un pubblico attento che non ha esitato a lasciarsi coinvolgere da una delle danze più antiche del mondo. I trenta minuti circa di spettacolo, offerto dal gruppo di danzatrici cefaludesi, sono stati pieni di musica, colori, passione e coreografie. Una conferma sulle belle energie culturali che operano nella città di Ruggero.

A guidare il gruppo delle «Perle del Nilo» è Maria Laura Galbato, una donna artista che, con umiltà, ha fatto della danza la sua vita e della cultura danzante un luogo di crescita per la comunità e il territorio. Ha plasmato con arte e passione le sue danzatrici fino a renderle una vera attrazione turistica per Cefalù. E alla fine le otto danzatrici hanno saputo colorare di musica e passione il palcoscenico del lungomare. Lo hanno fatto con grazia, bellezza ed eleganza. Gli applausi del pubblico hanno detto a chiari lettere che una nuova sfida culturale è stata vinta a Cefalù: città mai sazia di idee, progetti e iniziative che la rendono sempre più grande.



La foto è di Armando Geraci