La 59a Salita dei Monti Iblei si prospetta da record.

i poteva ampiamente immaginare nei giorni scorsi, ma ora è tutto confermato. Per la 59a Salita dei Monti Iblei si prospetta un’edizione da record. A partire dal numero di iscrizioni pervenute ed ufficializzate in queste ore da parte del comitato organizzatore della competizione automobilistica con base a Chiaramonte Gulfi, nel Ragusano, città “dell’Olio” e dei Musei. Ben 205 piloti, in rappresentanza del Sud Italia, di Calabria e Sicilia, hanno infatti deciso di appoggiare il progetto agonistico del Team Palikè Palermo, della Pro Monti Iblei e dell’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, per quanto concerne la 59° Salita dei Monti Iblei valevole per il Tivm e per la 59° Coppa Monti Iblei riservata alle Autostoriche, che apriranno con “charme” la manifestazione.

La ripartizione tra le due competizioni vede 164 piloti presenti tra le Moderne ed altri 41 tra le “Ancienne”, per un totale, appunto di 205 unità (lo scorso anno gli iscritti furono 190). Tra le curiosità statistiche, a fare la parte del “leone”, per numero di presenze in gara, saranno le spettacolari e potenti vetture Prototipo, ben 30 ai nastri di partenza (5 vetture tra le CN, 15 bolidi iscritti nel gruppo E2SC, per Prototipi biposto ed altre 10 auto presenti tra le E2SS, ossia i Prototipi monoposto). Divertimento assicurato anche tra Le Bicilindriche, con ben 27 ‘pepate’ Fiat 500 e Fiat 126 a darsi battaglia sui 5,500 km del tracciato chiaramontano, tutte meno una a caccia del super favorito della kermesse, il catanese (di Bronte) Andrea Currenti, vincitore lo scorso anno con la Fiat 500 della Cst Sport di Gioiosa Marea, senza nulla togliere ai catanesi Marco Monaco, Daniele Portale e Orazio Laudani, tanto per citare alcuni nomi. Il gruppo N, inoltre, può vantare lo stesso numero di piloti iscritti tra i Prototipi (30), mentre il gruppo E1 Italia è attestato sulle 29 unità. Seguono i gruppi A (18), E1A (10), Racing Start, Racing Start Plus, E1N e E2SH (tutti con 5 presenze annunciate). Come si può facilmente intuire sarà spettacolo per l’intero weekend, per tutti gli appassionati di motori che decideranno, tra qualche ora, di confluire a Chiaramonte Gulfi (dove da settimane non si trovano più posti letto disponibili). Ma la 59° Salita dei Monti Iblei sarà anche una competizione comprensibilmente velata di tristezza e per questo votata alla solidarietà. Il pensiero degli organizzatori e di tutti gli sportivi siciliani corre infatti alle tante vittime ed alle popolazioni vessate dal terribile terremoto che martedì notte ha colpito una vasta area del centro Italia, provocando lutti e distruzione. Per questo motivo, domenica mattina, i motori taceranno a Chiaramonte Gulfi, sebbene per un semplice ma significativo minuto, prima della partenza di Gara 1, prevista inizialmente come da regolamento alle 9. Ciò per onorare, almeno con la memoria, le tantissime persone decedute e coloro i quali si sono visti sconvolgere la vita. Il semaforo verde alla Monti Iblei verrà quindi acceso alle 9.01, un piccolo segno di vicinanza. Virando inevitabilmente sulla sfera sportiva della 59a Salita dei Monti Iblei, va rimarcata una graditissima novità dell’ultima ora. A movimentare e nobilitare ulteriormente la vigilia della “classica” ragusana, già carica di motivi di interesse, ci penserà infatti domenica il principe catanese Enrico Grimaldi di Nixima presidente della Scuderia Etna. L’indimenticato plurivincitore di ben otto Coppa Monti Iblei (a quei tempi la cronoscalata portava questa denominazione), comprese tra il 1977 ed il 1992, onorerà con la sua certa presenza lungo la linea di partenza ed il paddock l’intera kermesse, non mancando di raccontare alcuni aneddoti relativi alla sua lunghissima carriera automobilistica sui tracciati di tutta Italia.

Le altre ghiottissime novità relative all’edizione numero 59 della Salita dei Monti Iblei, peraltro già rese note nei giorni scorsi, riguardano l’accordo di partnership stipulato con il patron del concorso di bellezza nazionale “Una Ragazza per il cinema” (la finale tricolore si terrà a Catania dal 6 all’11 settembre, presidente di giuria è il regista Pupi Avati) e la diretta streaming dell’evento su Facebook, che coinvolgerà certamente, secondo le previsioni di vigilia, migliaia di utenti. Nel primo caso, domenica mattina, lungo la linea di partenza e nel “paddock”, saranno presenti alcune miss finaliste o comunque “titolate” del citato concorso di bellezza “Una Ragazza per il cinema” (una selezione per la provincia di Ragusa è stata ospite alcune sere fa proprio in piazza Duomo, a Chiaramonte Gulfi), le quali, tra interviste rilasciate ai mass media e foto ricordo per i piloti e gli spettatori, assumeranno il ruolo di vere e proprie “madrine” ufficiali dell’evento motoristico. Non mancheranno pertanto a Chiaramonte Gulfi, impegni dell’ultima ora permettendo, il “patron” nazionale de “Una Ragazza per il cinema”, Antonio Lo Presti ed il presidente della scuderia “Targa Florio” di Catania, Michele Miano, sodalizio coinvolto a sua volta in un accordo di partnership con “Una Ragazza per il cinema”, che confluirà nella consegna del premio “Scuderia Targa Florio”.

La seconda rilevante novità preannunciata a margine della 59a cronoscalata ragusana, non meno coinvolgente di quella appena descritta, riguarda come detto la diretta streaming della competizione effettuata da parte di On Air Tv Italy, servizio che consentirà agli utenti di internet collegati via Facebook di assistere in tempo reale alle fasi salienti della kermesse automobilistica chiaramontana dalla linea di partenza allestita come di consueto nei pressi dell’area artigianale del paese, in contrada Coffa. Basterà connettersi alla pagina Facebook “On Air Tv Italy” e godersi lo spettacolo.

La 59a Salita dei Monti Iblei contribuirà ad assegnare punti determinanti per il Tivm Sud 2016, il Trofeo italiano velocità montagna (considerato l’“anticamera” per il Tricolore della specialità), di cui costituisce l’ottava prova stagionale. La “classica” ragusana gode inoltre delle gradite validità per il Campionato siciliano Velocità in salita Aci Sport 2016 (si tratta della prima tappa in calendario) e per lo Challenge AssoMinicar Salita (in coincidenza con l’ottava prova in questa stagione). Confermata l’attesa 59a Coppa Monti Iblei riservata alle Autostoriche (si correrà in concomitanza con le Moderne, perciò il 27 e 28 agosto), anch’essa con valenza per il Regionale Salita Autostoriche Aci Sport 2016. Intento a mettere a punto gli ultimi dettagli nell’imminenza di una nuova sfida è il Comitato organizzatore della Salita dei Monti Iblei numero cinquantanove, composto dal Team Palikè di Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito) e dall’Associazione Pro Monti Iblei Chiaramonte Gulfi presieduta da Elga Alescio, anche lei intenta a coordinare una nutrita schiera di collaboratori entusiasti nel contribuire ad una effettiva fase di rilancio della corsa iblea. Ancora una volta determinante in senso assoluto, altresì, l’intervento concreto dell’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi (cittadina nota pure per i suoi bellissimi Musei), con in testa il sindaco Vito Fornaro, che ha nuovamente concesso il proprio patrocinio alla cronoscalata impegnandosi pure per quest’anno ad assicurare un sostegno, economico e logistico, alla kermesse automobilistica di casa, in sintonia con l’assessore comunale allo Sport, Alessandro Cascone, attivo su tutti i fronti.

Va comunque senz’altro rimarcato come un grande fervore animi tutte le altre forze politiche locali, di qualsiasi colore ed orientamento, presenti nel consiglio comunale di Chiaramonte Gulfi (presieduto, a sua volta, da Paolo Battaglia), nuovamente d’accordo tra esse nel sostenere con decisione la Salita dei Monti Iblei. Rilevante inoltre l’azione di appoggio esercitata dall’ormai ex Provincia regionale di Ragusa, ora Libero consorzio comunale, così come l’apporto fornito da uno tra gli sponsor più attivi della manifestazione, la Concessionaria Scar Ragusa, con i marchi Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Abarth e Jeep. Favorito d’obbligo, alla Monti Iblei, è il catanese Domenico Cubeda (reduce con la sua Osella PA2000 Evo Honda preparata dalla Paco74 Corse e da Lrm per la parte motoristica da un brillante quinto posto assoluto conseguito domenica nel Trofeo ‘Luigi Fagioli’ di Gubbio, nona prova per il Civm, il Campionato italiano velocità montagna), il quale punterà dritto al tris consecutivo di vittorie nella crono ragusana (lo scorso anno con record), dopo i successi targati 2014 (al culmine della sola Gara 1, con prova sospesa definitivamente causa tromba d’aria) e 2015, sempre con i colori Cubeda Corse.

Tra gli ulteriori pretendenti al gradino più alto del podio, a Chiaramonte Gulfi, figurano senza dubbio i marsalesi Vincenzo e Francesco Conticelli, padre e figlio, secondo e terzo assoluti lo scorso anno, su Osella PA30 Zytek ed Osella PA2000 Evo Honda, così come i comisani Gianni e Samuele Cassibba, beniamini del pubblico locale, pure loro padre e figlio, a loro volta alla guida di una Clw Wolf GB08 Mugen e di una Tatuus F. Master Honda, iscritte dalla Catania Corse. Altro “brutto” cliente ai fini della conquista di un posto tra i “grandi” della corsa, sarà altresì il trapanese Giuseppe Castiglione (di Buseto Palizzolo), campione siciliano Slalom Aci Sport 2015 ed autentico “mattatore” per la stagione riservata alla citata specialità in Sicilia, anche lui con una veloce monoposto Tatuus F. Master Honda “griffata” Armanno Corse Palermo.

Tra i piloti dell’ex provincia dei Ragusa, spazio al comisano Orazio Marinelli (su Breda Racing motorizzata Bmw), al chiaramontano Giovanni Nicastro, al debutto su Tatuus F. Master Honda per la scuderia Vesuvio ed al veloce Luca Cavallo, al quale nel 2015 è toccata la palma di pilota locale più veloce, quest’anno su Renault Clio Rs R3C assemblata dalla Lb Tecnorally. Per quanto attiene alle Autostoriche, riflettori puntati sull’esperto palermitano (originario di Marineo) Ciro Barbaccia (che riporterà alla Monti Iblei la prestante Osella Stenger ES 861 Bmw già utilizzata in passato dal cerdese Totò Riolo), vincitore a Chiaramonte Gulfi per i colori Aspas Palermo 365 giorni addietro, davanti al messinese di origine (ma palermitano di adozione) Manlio Munafò, presente anche lui con la Lucchini SN89 Alfa Romeo, sempre Aspas.

Tantissima simpatia ruota sin d’ora attorno al nutrito drappello di piloti provenienti dalla limitrofa Repubblica di Malta, gruppo formato da ben otto unità capitanate dall’esperto Joe Anastasi, alla settima Monti Iblei della sua carriera. Certi della presenza alla cronoscalata ragusana sono i maltesi Darren Camilleri (su Reynard 903 Suzuki 1.3), Edward Calleja (Lotus Elise Honda 2.0), James Dunford (Radical PR6 Suzuki 1.4), Jesmond Mangion (con la Lotus Elan Cosworth 2.0), Mark Micallef (Radical ClubSport Suzuki Turbo), il migliore dei suoi lo scorso anno, 12° assoluto con un’Osella, Noel Galea (Ford Escort MK2 Vauxhall 2.0), Ryan Mangion (Ford Escort MK1 Turbo 1.6) e lo stesso Joe Anastasi, su Mini Cooper 1500 E2SH.

Immutato pure per quest’anno il tradizionale e collaudato percorso di gara da 5,500 km. La 59a Salita dei Monti Iblei si disputerà sul selettivo tracciato articolato lungo una sezione della strada provinciale 7, compresa tra il territorio facente capo a Comiso, la celebrata frazione di Roccazzo e Chiaramonte Gulfi (con “intersezione” sulla strada provinciale 108). Lo “start” è individuato nelle immediate adiacenze della zona artigianale del paese, la bandiera a scacchi verrà sventolata in prossimità del centro abitato di Chiaramonte Gulfi, non lontano dalla via Togliatti, non prima che i concorrenti abbiano attraversato una parte della Circonvallazione, sulla provinciale 8.

Il percorso presenta un dislivello inteso tra partenza ed arrivo pari a 410 metri, con pendenza media calcolata al 6,68%. “Icona” e simbolo della Monti Iblei sarà l’edicola votiva “quadrifronte” sita in contrada Quattro Cappelle, a poche centinaia di metri dall’ingresso della cittadina. Nuova “location”, invece, come ricordato precedentemente, per quanto concerne le rituali verifiche sportive e tecniche per concorrenti e vetture, previste nel vicino e funzionale Villaggio Gulfi, pure adiacente al tracciato. Venerdì 26 agosto si terranno le verifiche sportive (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.30, negli uffici del Palazzetto dello Sport di Chiaramonte Gulfi, in viale Giuseppe Nicosia, nel citato Villaggio Gulfi), mentre le altre verifiche tecniche saranno ospiti, sempre venerdì 26 agosto, nell’attiguo piazzale Matteo Gafà, al Villaggio Gulfi, dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 20.00.

Le prove ufficiali della 59a Salita dei Monti Iblei rimangono fissate per le 9.00 di sabato 27 agosto. Il semaforo verde per la prima delle due salite cronometrate si accenderà l’indomani, domenica 28 agosto, ancora una volta alle 9. A seguire si disputerà Gara 2. Il percorso di gara sarà chiuso al transito veicolare dalle 7.00 di sabato 27 e domenica 28 agosto. Direzione di gara affidata al nazionale ennese Lucio Bonasera, mentre il catanese Graziano Basile avrà il ruolo di direttore di gara “aggiunto”.

Piazza Duomo, “salotto buono” di Chiaramonte Gulfi, ospiterà il parco chiuso a fine manifestazione, a due passi dal Municipio, dinanzi la Basilica di Santa Maria La Nova, Chiesa madre di Chiaramonte Gulfi. La premiazione si terrà ad apertura di parco chiuso nei locali della Sala comunale polivalente “Leonardo Sciascia”, l’ex Chiesa di San Francesco, attigua al Municipio, in corso Umberto I. La Salita dei Monti Iblei sarà metaforicamente “benedetta” da San Vito Martire, Patrono di Chiaramonte Gulfi, i cui solenni festeggiamenti in Suo onore, che raggiungeranno il cosiddetto “clou” nel corso dell’intero weekend, faranno da suggestiva e mistica cornice alla corsa, tra processioni e profumi d’incenso, tra spettacoli canori in piazza Duomo e tornei sportivi, tra sacro e profano.  Ulteriori informazioni e curiosità sulla 59a Salita dei Monti Iblei potranno comunque essere facilmente reperite in ogni momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet ufficiale di Team Palikè Palermo: http://www.palike.it/smontiiblei.html e http://www.palike.it/smontiibleisto.html o su Facebook, ai seguenti indirizzi: www.facebook.com/nicola.palike, www.facebook.com/events/59aSalitadeiMontiIblei ed ancora www.facebook.com/salitadeimontiblei. Altre informazioni reperibili su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani e su Linkedin. Per tempi e classifiche “live” si potrà consultare il sito internet ufficiale della Federazione italiana Cronometristi: www.ficr.it .

Lascia un commento