Sulle Madonie un week end all’insegna della musica antica

Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre cinque comuni del Palermitano saranno animati dalla kermesse “Madonie musica antica 2016”. Dieci i concerti di musica antica affiancati da stage, conferenze, visite guidate, escursioni, cene a tema. Il tutto grazie alle associazioni Orchestra Barocca Siciliana e Musicamente. Le due realtà palermitane hanno collaborato quest’anno con l’associazione musicale Etnea per un unico cartellone che abbraccia cinque comuni. In primo piano nella rassegna i giovani musicisti emergenti: il soprano Anastasia Terranova insieme all’ensemble medievale del Conservatorio di Palermo e il duo di violoncelli Adriano Fazio-Andrea Rigano, che si esibiscono all’aperto fra suggestivi portici e ruderi. Maria Hinojosa Montenegro, soprano catalana e Cristiano Contadin, viola da gamba, sono gli ospiti di eccezione dei gruppi in residenza “Arianna Art Ensemble” (Cinzia Guarino) e “Les Eléments” (Piero Cartosio). Alle mani di Luca Ambrosio, Lorenzo Profita e Diego Cannizzaro è affidato il compito di far rivivere il prezioso patrimonio organario locale, frutto del lavoro, fra il 1627 e il 1774, di Donato Del Piano, Antonino La Valle e Baldassare Di Paola.

Insieme ai concerti, “Porte Aperte” con due visite guidate a tesori artistici e architettonici a cura del professore Vincenzo Abbate, un’escursione  naturalistico-geologica, una cena medievale animata dall’ensemble vocale femminile “Les Trobairitz” protagonista dello stage estivo, e una conferenza del musicologo maltese Anthony Hart che ci fa scoprire il compositore siciliano del ‘700 Antonino Reggio.



Ecco il programma completo di orari e location:

venerdi 26 agosto – Collesano
ore 19 – Chiesa di San Pietro. Mo(nu)menti musicali delle Madonie I Organista Luca Ambrosio, strumento di Antonino la Valle, 1627
Giro organistico d’Italia: musiche di Frescobaldi, Scarlatti, Fontana, Pescetti, Zipoli, Altieri;

sabato 27 agosto – Polizzi Generosa
ore 9 – Escursione al sentiero geologico madonita (2h 30’ ca.) a cura di Giovanni Macaluso, partenza dal capolinea bus presso Chiesa del Carmine (info: 380.4754377 giovamaca84@gmail.com);
ore 19 – Porticato della Chiesa Madre, Anastasia Terranova (voce), Ensemble Medievale del Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo, musiche di De Machaut, Dufay;
ore. 21.15 – Ruderi della Chiesa della Commenda, Ensemble vocale “Le Trobairitz” Llivre Vermell di Montserrat. Cena medievale (info 338 7601550);

domenica 28 agosto – Polizzi Generosa
ore 9,30 – Visita guidata ai beni artistici e storici a cura di Vincenzo Abbate, partenza dal porticato della Chiesa Madre (info 347.7572161);
ore 11 – Ruderi della Chiesa dell’Annunziata. Cristiano Contadin, viola da gamba. Musiche di Forqueray, Marais, Telemann, Hume
ore 21.15 – Auditorium San Francesco. Trio Les Eléments: Piero Cartosio, traversiere; Cristiano Contadin, viola da gamba; Giannalisa Arena, clavicembalo. Musiche di Dornel, Rameau, J.S. Bach.

lunedì 29 agosto – Gratteri
ore 21 – Chiesa di S. Maria di Gesù. Trio Les Eléments. Musiche di Dornel, Rameau, J.S. Bach (www.associazionemusicamente.com 393.2427851);

mercoledì 31 agosto – Gratteri
ore 21 – Madrice Vecchia. Maria Hinojosa Montenegro, soprano; Arianna Art Ensemble (7 elementi). Fra Sicilia e Spagna nel ‘700: musiche di Reggio, A. Scarlatti, Caldara, De Murcia (www.associazionemusicamente.com 393 2427851);

giovedì 1 settembre – Petralia Soprana
ore 19 – Chiesa Maria SS. Di Loreto. Mo(nu)menti musicali delle Madonie II. Organista Lorenzo Profita,  strumento di Donato Del Piano (1774). Musiche di Frescobaldi, Sweelinck, Byrd;

sabato 3 settembre – Polizzi Generosa
ore 9.30 – Visita guidata ai beni artistici e storici a cura di Vincenzo Abbate (partenza dal porticato della Chiesa Madre, info 347 7572161);
ore 11 – Ruderi della Chiesa dell’Annunziata. Adriano Fazio e Andrea Rigano, violoncellisti. Musiche di Boccherini, Barriére, Boismortier et al.

domenica 4 settembre – Petralia Sottana
ore 19 – Chiesa della SS. Trinità (Badia). Mo(nu)menti musicali delle Madonie III. Organista Diego Cannizzaro strumento di Baldassarre Di Paola (1751). Musiche di Storace, A. Scarlatti, Correa de Arauxo, Balbastre.