Pusher in viaggio verso Cefalù con un taxi abusivo: arrestato dalla polstrada

Gli agenti della polstrada di Cefalù hanno arrestato un pregiudicato palermitano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Arena Giuseppe 24enne era diretto a Cefalù e viaggiava all’interno di un taxi abusivo. Insieme al tassista abusivo viaggiavano in autostrada quando sono stati fermati dai poliziotti. Ad insospettire gli agenti, sin dalle prime fasi dell’accertamento, è stato l’atteggiamento di uno dei due occupanti, il passeggero, identificato per Arena Giuseppe, mostratosi estremamente nervoso e teso. Un controllo più approfondito ha permesso di accertare come il giovane fosse sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Palermo, per un recente arresto avvenuto nel territorio di Cefalù, per un reato in materia di stupefacenti. Si è, pertanto, effettuata una perquisizione sul mezzo che ha permesso di rinvenire 5 panetti di sostanza presumibilmente stupefacente del tipo hashish, riconducibili ad Arena, del peso totale di 500 grammi. Il giovane è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato condotto presso la Casa Circondariale di Termini Imerese. Il conducente del mezzo, dopo gli accertamenti di rito, è invece risultato essere un taxista abusivo ed è stato, pertanto, sanzionato ai sensi dell’art.86 del C.d.S. per servizio taxi privo di titolo con relativa sospensione della patente di guida ed il sequestro del veicolo.