Da Castelbuono a scavare fra i terremotati: storia di Pietro e del suo cane Talco

In mezzo alle macerie del terremoto che ha devastato l’Italia centrale si trova un cittadino di Castelbuono con il suo cane. E’ Pietro Gentile che già mercoledì, subito dopo le prime notizie del disastro, è partito alla volta di Amatrice insieme al suo cane Talco. A darne notizie è castelbuonolive.

Pietro fa parte dell’associazione “i lupi di Agrigento”. E’ un addestratore e con lui vive il suo cane Talco. E’ partito alla volta di Amatrice insieme ad un’altra unità cinofila di Agrigento. Tra le abitazioni distrutte dal terremoto opera insieme alla quarantina di unità cinofile che fanno parte delle “Unità cinofile italiane soccorso” che arrivano da tutta Italia e sono coordinate dal consigliere nazionale Davide Salvi della Squadra cinofila di Ospitaletto. Queste unità cinofile seguono le direttive dei vigili del fuoco e operano fino a diversa indicazione.