Il Parco delle Madonie scende in campo per le popolazioni vittime del terremoto

Anche il Parco delle Madonie scende in campo per offrire la propria concreta solidarieta’ alle vittime del recente terremoto nei comuni del rietino. Azioni che raccolgono le indicazioni del Dipartimento di Protezione Civile sia nazionale che regionale. “Abbiamo stabilito – ha dichiarato il presidente del Parco Angelo Pizzuto – di devolvere a favore delle popolazioni colpite da sisma attraverso un versamento al conto della protezione civile nazionale tutti i proventi commerciali dell’intero mese di settembre dei punti turistici QUI PARCO dislocati su tutto il territorio, come segnale concreto di sostegno e solidarieta’. Inoltre stiamo organizzando una raccolta fondi tra i dipendenti, collaboratori ed amici del Parco che vogliano aiutarci a sostenere questa iniziativa. Inoltre abbiamo dato la disponibilita’ dei nostri mezzi alla colonna che e’ in fase di allestimento da parte del Dipartimento regionale della Protezione Civile, in modo che nel momento in cui i mezzi siciliani saranno attivati per la partenza verso il rietino saremo presenti anche noi, cosi’ come lo siamo stati durante il sisma che ha colpito l’Abruzzo del 2009”. L’Ente Parco delle Madonie infatti non e’ nuovo ad attivita’ di supporto logistico di questo tipo: anche nel 2009 infatti un mezzo con alcuni volontari di protezione civile della PAIM di Petralia Sottana parti’ alla volta dell’Aquila, dove staziono’ per diverse settimane per le attivita’ necessarie all’assistenza delle popolazioni sfollate. “La proverbiale solidarieta’ delle Madonie, fatta di accoglienza, tolleranza ed attivismo anche questa volta fara’ sentire la propria presenza a coloro che necessitano ora del nostro aiuto”.

(nella foto i volontari di Petralia con il mezzo dell’ente parco durante il sisma a l’Aquila)