Palermo Calcio: ottima gara con l’Inter

“Il Palermo è stato sempre in partita, può giocare meglio secondo me, anche se è difficile contro una squadra come l’Inter. Abbiamo concesso poco, bravi i miei”.Davide Ballardini è ovviamente soddisfatto per l’1-1 ottenuto in casa dell’Inter. “Se Candreva inizialmente in panchina è stato un regalo di De Boer? Direi di no. L’Inter ha così tanti bravi giocatori… Nel primo tempo siamo stati bravi ad accorciare, nel secondo meno e i bravi giocatori si vedono”.

Il Palermo ha sofferto soprattutto sui calci piazzati: “E’ vero, ma è anche vero che ne hanno avute tante di punizioni. A volte qualcosina concedi, dobbiamo comunque stare più attenti. Ci siamo fatti attaccare dalla palla e non va bene. Il gol? Credo ci fosse Rispoli che teneva in gioco tutti. Lì è sempre il centrale a decidere, se Rispoli stava al suo posto probabilmente Icardi era oltre. Abbiamo anche rischiato di vincere perché dopo l’1-0 abbiamo avuto due situazioni che potevano essere sfruttate meglio, comunque faccio i complimenti ai ragazzi”.

“Anche con il Sassuolo, a parte il primo tempo che è stato fatto male, la squadra aveva risposto bene quindi mi aspettavo una prestazione del genere oggi. Forse ci manca un po’ più di personalità, dobbiamo essere più bravi a gestire la palla perché possiamo esserlo”.

Buona prestazione degli uomini di Ballardini che ottengono a San Siro un prezioso punto contro la più quotata Inter, ancora alle preso con una condizione fisica non ottimale di alcuni suoi uomini chiave. Sotto lo sguardo del nuovo arrivo Joao Mario l’Inter ha iniziato la gara a ritmi blandi, per poi spingere nel finale della prima frazione quando una serie di calci d’angolo consecutivi avvicinano i padroni di casa alla rete. Si va comunque all’intervallo con l’occasione più nitida di marca rosanero, con Goldaniga che spreca tutto solo davanti ad Handanovic, mentre l’Inter recrimina per i tentativi di Medel, un tiro a botta sicura respinto proprio sulla linea da Andelkovic e una seconda conclusione finita di poco a lato. Nella ripresa passa a sorpresa subito in vantaggio il Palermo, con un tiro di Rispoli che si infila alle spalle di Handanovic grazie alla deviazione decisiva di Santon che spiazza il proprio portiere. De Boer inserisce allora Candreva, e proprio da un suo cross Icardi trova al 72′ il colpo di testa del pareggio. L’ex laziale confeziona poco dopo un altro assist per Eder che di testa sfiora il vantaggio, e sempre di Candreva è l’ultima palla gol, un sinistro che termina fuori di poco.

Lascia un commento