Anna Incaprera scrive al sindaco di Cefalù: la lettera

Pubblichiamo la lettera che ci ha fatto avere Anna Incapresa che ha ha indirizzato al sindaco di Cefalù. 

Caro Saro, forse ti ricorderai che in maggio, quando ci eravamo incontrati per la Messa a Carbonara, ti avevo parlato delle condizioni in cui versa la strada delle Serre (cosa di cui ti aveva parlato più volte la Sig. Messina). Eri stato d’accordo con me che per pulire le cunette laterali della strada in cemento, non ci voleva un decespugliatore ma una piccola ruspa gommata perché le dette cunette sono piene di terra. Come si vede dalle foto la larghezza della strada risulta dimezzata e, se si incontrano due auto, una delle due deve fare marcia indietro anche in caso di forte pendenza. Dopo l’incendio sarebbe stato il momento migliore visto che la vegetazione è completamente bruciata e comunque prima delle piogge autunnali. Non parliamo delle buche…
Per fortuna un impresario edile che lavora in zona, ne ha cementate alcune. Lo so che il Comune ha sempre problemi economici, ma mi chiedo: le tasse che noi abitanti delle campagne, paghiamo per i “servizi” a cosa servono? Visto che non esiste nessun tipo di servizio: fogna, manutenzione delle strade, illuminazione, autobus… Spero, assieme a tutti coloro che abitano e frequentano le Serre, che si possa fare qualcosa.

Sinceramente
Anna Incrapera

Lascia un commento