L’estate sta finendo: ecco i nostri voti ai dieci luoghi del turismo cefaludese

La stagione estiva è alla fine. Le strade di Cefalù già annunciano che il grande afflusso di turisti è finito. I numeri ufficiali su arrivi e presenze dei turisti a Cefalù non esistono e se vi sono non vengono diffusi così come è accaduto fino al dicembre del 2014. A fine agosto siamo ritornati sui dieci luoghi cefaludesi più importanti attorno ai quali si dovrebbe snodare l’attività turistica. Luoghi ai quali abbiamo dato i voti ad aprile quando ci si accingeva ad accogliere i turisti. Oggi ritorniamo sulla votazione alla luce di quanto vi è accaduto fra maggio ed agosto.

Cattedrale: NOVE
Quale luogo per eccellenza del turismo cefaludese ha saputo rispondere alle richieste di quanti sono arrivati a Cefalù per visitarla e fermarsi davanti al volto del Pantocratore. E’ l’unico luogo di richiamo della città che possiede un sito web aggiornato. Confermiamo il nove che abbiamo dato ad aprile quando notavamo che la Cattedrale era pronta e preparata per accogliere i turisti della stagione estiva.

Centro storico: SEI
Il polmone della città ha sofferto ancora un’estate per l’assenza di un progetto per il suo recupero e per la sua valorizzazione. Così come abbiamo rilevato ad aprile, diversi beni artistici che si trovano al suo interno non possono essere fruiti dai turisti. Durante l’estate non sono state valorizzate alcune aree di storico interesse e il problema parcheggi, per quanti abitano al suo interno, è riesploso nei primi giorni di agosto quando sembrava fossero arrivate le telecamere. Proprio questi varchi elettronici nello scorso mese di ottobre erano stati annunciati per la fine di febbraio. Siamo a settembre ed ancora non si conoscono i tempi del loro entrare a regime. Ad aprile avevamo dato un voto di mediocrità e di fiducia al centro storico. A fine estate diamo un sei solo per ringraziare ristoratori e commercianti che vi risiedono per l’impegno che hanno messo per tenere vive alcune strade del centro storico.

Marina: SEI
Non ci sono parole per descrivere l’impreparazione ad accogliere i turisti per una zona così attraente come quella che va dal Bastione al vecchio Porto, dal Largo eroi del mare a Porta Pescara e al lavatoio medievale. Quest’ultimo è un vero e proprio gioiellino storico della città ma viene lasciato alle libere visite senza un vero e proprio piano di accoglienza. In estate si è trasformato molte volte in luogo per le pulizie di molti bagnanti. A tenere alto il volto della Marina anche in questo caso hanno pensato i ristoratori e alcuni commercianti della zona. L’estate appena trascorsa grazie a loro può considerarsi sufficiente in questa zona caratteristica della città.

Sant’Ambrogio: QUATTRO
E’ il vero Borgo della città di Cefalù ma non viene valorizzato. Ad oggi è lasciato alla libera iniziativa di alcuni residenti. Dopo quattro anni vi è tornata la gara podistica di agosto che ha acceso per una sera i riflettori sulla borgata. Sant’Ambrogio merita di più e per questo confermiamo il quattro che avevamo dato ad aprile.

Lungomare: QUATTRO
Ad oltre un anno dal blitz della Polizia che ha sequestrato i tavoli di alcuni ristoranti il problema resta ad oggi ancora irrisolto. Un’altra estate è trascorsa e sul lungomare non è arrivato ancora il Piano di utilizzo del demanio marittimo. Ad aprile dicevamo che era impreparato ad accogliere con intelligenza i turisti. A fine agosto ne abbiamo la conferma. Non esiste sul lungomare alcun piano di accoglienza e buona parte del suo territorio ancora oggi è nelle mani degli ambulanti che si continuano a chiamare, impropriamente, «abusivi». Siamo di fronte ad un bene turistico che non viene affatto valorizzato. L’impreparazione con la quale ad aprile ci si accingeva ad accogliere i turisti ci porta alla fine dell’estate a dare un voto di insufficienza per come è stato gestito nei mesi caldi del turismo cefaludese: quattro.

Rocca: QUATTRO
Dovrebbe essere una delle attrazioni più interessanti dell’estate turistica cefaludese ma ancora una volta non ha saputo aprire davvero le sue porte al mondo del turismo. Sono ancora pochi i visitatori che vi arrivano e questo perchè non esiste un cartellone di eventi, per l’estate sulla Rocca, dal richiamo davvero turistico. Assenza del cartellone che rende questo Parco una delle risorse più importanti della città ancora oggi non valorizzata. Il nostro anche in questo caso è un voto di insufficienza: quattro.

Porto di Presidiana: QUATTRO
Per lo scorso mese di novembre era stato annunciato un incontro per far conoscere il progetto del suo rilancio. E’ trascorsa un’altra estate senza avere a Cefalù un Porto dignitoso. Oggi il nostro è un voto di insufficienza: quattro.

Scogliera Giudecca: QUATTRO
Vi esiste un percorso pedonale fra gli scogli che non viene valorizzato e rispettato. Basterebbe un giro per accorgersi di come anche questa bella ed interessante attrazione è impreparata ad accogliere i turisti che vi arrivano. Lo dicevamo ad aprile e lo confermiamo ad agosto. Alla fine di questa nuova estate il nostro è anche in questo caso un voto di insufficienza per come è tenuta la passeggiata sulla scogliera: quattro.

Museo Mandralisca: NON CLASSIFICATO
Da tempo non si conoscono numeri ufficiali sui visitatori che arrivano in via Mandralisca. Da tempo sosteniamo che occorre passare alla nomina di un Direttore museale da scegliere attraverso un concorso internazionale. Il futuro del Mandralisca dipende da un suo progetto di rilancio che va elaborato da tecnici ed esperti del settore. Ad aprile notavamo che il Museo era impreparato ad accogliere i turisti per l’estate. L’assenza di numeri sui visitatori che vi sono arrivati durante quest’estate ci spinge oggi a non poterlo classificare.

Teatro comunale: CHIUSO
Ad oggi il teatro comunale non è fruibile nella sua interezza e la sua gestione non è affidata ad esperti del settore. Anche questo lo dicevamo ad aprile e lo confermiamo ad agosto.

Lascia un commento