Sul lungomare il brasiliano che nutre lo spirito facendo volare aquiloni

Sulla spiaggia del lungomare a far volare i suoi grandi aquiloni c’è Guilherme Linares Palau. Arriva dal Brasile ed ama far volare gli aquiloni fin da quando aveva quattro anni. Col tempo ha affinato le sue capacità dotandosi di nuove tecnologie. Gira il mondo e della sua passione ne ha fatto una ragione di vita. Lo sostiene la moglie Sandra che lo asseconda durante le sue performance. «Una volta – ci dice – un tale mi ha detto che Dio ha dato il grano per nutrire la terra. Io, facendo volare gli aquiloni, nutro lo spirito». Sulla sabbia del lungomare cefaludese mette in pista un grande aquilone. E ‘un bel bruco verde non facile da fare alzare nel cielo. Guilherme, aiutato dalla moglie, tiene in mano le corde e quasi ad invitarlo a salire ne segue le correnti del vento. Quando il grande bruco si alza nel cielo le tantissime persone che si trovano sulla spiaggia non possono non alzare lo sguardo nel cielo e restare fermi ad ammirarne il suo volteggio. A luglio, con i suoi aquiloni, Guilherme è stato ad Astana  in Kazakhstan . Sulla spiaggia cefaludese a far volare i suoi aquiloni c’è anche Werner. E’ conosciuto a livello internazionale e Cefalù un po’ tutti lo cercano per ammirare nel cielo le sue streghe colorate di bianco e di nero. Non è di molte parole ma comunica perfettamente il suo amore per gli aquiloni quando questi spiccano il volo in cielo e il suo volto è felice quando li vede volteggiare allegramente.

1 COMMENT