Giornata da incubo a Palermo. Il porto è bloccato

(ANSA) – PALERMO, 6 SET – Smog e lunghe code in via Francesco Crispi a Palermo con centinaia di automobilisti e autotrasportatori imbottigliati nel traffico per ore. Ma la situazione non va meglio neppure per chi arriva dall’autostrada A19 con code che si sono formate stamane già all’altezza dello svincolo di Bagheria per entrare in cità.
Nella zona del porto è stato il caos tra strade chiuse per i lavori dell’anello ferroviario, limitazioni alla viabilità e lunghe code per via dei controlli antiterrorismo per le operazioni di imbarco. “Ho impiegato 2 ore per percorrere via Francesco Crispi da porta Felice fino al porto, meno di un chilometro” dice Alessandra Doettinger, mentre sta per varcare l’ingresso del porto di Palermo, per imbarcarsi su un traghetto per Genova. Domani, intanto, si prevedono ulteriori disagi con l’entrata in vigore in vigore dell’ordinanza comunale che istituisce il doppio senso di marcia su un’unica carreggiata in Via Crispi per i lavori dell’anello ferroviario.

Lascia un commento