Originario di Castelbuono muore durante una battuta di pesca a Venezia

Sub muore durante una battuta di pesca sportiva in apnea. È accaduto domenica davanti alla bocca di porto di Malamocco nella lunata della diga sud a Venezia. La vittima è Danilo Ciolino, sub padovano 38enne, siciliano d’origine, da anni nella città del Santo ricercatore nel Dipartimento di filosofia dell’Università, sposato e con un figlio in tenera età. A dare notizia di quanto è accaduto è il giornale «La nuova di Venezia e Mestre». Castelbuono, il paese in cui il ricercatore è cresciuto e dove ha trascorso le vacanze quest’estate, è sotto shock. «Penso di esprimere i sentimenti della comunità che rappresento – dice il sindaco Antonio Tumminello – il triste lutto che ha colpito la famiglia Ciolino ci ha lasciato senza parole. Trovare le frasi giuste in queste circostanze è spesso più difficile di quanto possa sembrare. A nome dell’amministrazione esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia intera». 

Non sono ancora chiare le cause dell’incidente, anche se sembra sia stato causato da un malore. Sull’accaduto indaga la Capitaneria di Porto. La zona dove è avvenuto l’incidente è molto battuta da pescatori sportivi che praticano l’attività immergendosi in apnea. Alle 13.05, nella sala operativa della Capitaneria di Porto di Venezia arriva la richiesta di soccorso: c’è un subacqueo in difficoltà nella zona di Malamocco. Sul posto viene inviata la motovedetta CP 287 che, con l’ausilio del gommone in dotazione, provvede al recupero del sub in difficoltà, tenuto a galla da un compagno di immersioni. Tutto inutile. Dopo l’imbarco a bordo del gommone della Capitaneria, viene accertato il decesso da parte del personale del Suem 118, informato dalla sala operativa della stessa Guardia Costiera. Il decesso è constatato in via ufficiale dal medico legale e la salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Venezia a disposizione dell’autorità giudiziaria. Danilo Ciolino era assegnista di ricerca nel Dipartimento di Filosofia dell’Università di Padova: dottore di ricerca in Filosofia, i suoi studi riguardavano principalmente temi e momenti del pensiero classico tedesco con specifica attenzione alla filosofia di Schopenhauer. Aveva alle spalle alcune pubblicazioni. Appassionato di musica, era membro dell’Asd Pesca Apnea e con alcuni amici del gruppo ieri aveva deciso di fare una gita.

Lascia un commento