Un video per dire «no» alla chiusura dell’ospedale: partecipa all’iniziativa

Un video per dire «no» a chi vuole chiudere l’ospedale di Cefalù. L’idea è di Salvatore Passarello e sarà realizzata in collaborazione con cefalunews. A quanti non accettano che l’ospedale Giglio venga ridimensionato, e chiuso, viene chiesto di inviare un brevissimo filmato, da registrare con il proprio smartphone, in cui gridare e manifestare il proprio disappunto e la propria rabbia verso la chiusura dell’ospedale. Il breve filmato va inviato via watshapp al numero 327 786 5779. Con quelli che arriveranno entro domenica 11 settembre sarà realizzato un video che sarà diffuso nella rete, su siti telematici, ma anche sui social network, per essere condiviso e poter arrivare anche a chi ha preso una decisione scellerata come quella di chiudere il Giglio di Cefalù.

I brevi filmati non dovranno superare i dieci secondi di registrazione. Devono contenere immagini di persone solo ed esclusivamente maggiorenni. Devono invitare a lasciare aperto l’ospedale di Cefalù nelle forme e con le modalità che si ritengono più opportune ed efficaci. Non devono contenere frasi ingiuriose ed offensive.

Inviando il filmato occorre anche allegare un messaggio con la scritta: «Autorizzo ad utilizzare questo filmato per le finalità dell’iniziativa». Del video faranno parte quei filmati che rispondono alle finalità dell’iniziativa e non sono in contrasto con le norme di legge vigenti in Italia.