A Cefalù gli esperti Mondiali delle Onde Gravitazionali

La XXII Conferenza della Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione (SIGRAV), che si tiene con cadenza biennale, quest’anno si svolgerà a Cefalù dal 12 al 17 Settembre presso la Sala delle Capriate del Comune di Cefalù e presso l’Associazione Culturale Mandralisca. Le tematiche della Conferenza vertono sulla fisica della gravitazione nei suoi aspetti teorici e fenomenologici, in particolare vengono affrontati argomenti di gravità classica e quantistica, di astrofisica e cosmologia. Il congresso prevede 50 plenary lectures a invito e 4 sessioni parallele: 1) gravità classica, 2) gravità quantistica, 3) gravità sperimentale, 4) astrofisica relativistica. Il congresso prevede anche alcuni eventi di notevole importanza tra i quali i) l’attribuzione della Medaglia Amaldi; ii) il premio SIGRAV a giovani ricercatori.

La “Medaglia Amaldi“, è un prestigioso Premio Europeo, intitolato a Edoardo Amaldi, uno dei padri della Fisica della Gravitazione sperimentale e stretto collaboratore di Enrico Fermi. E’assegnata dalla SIGRAV ogni due anni ad uno scienziato europeo che, durante la sua carriera, abbia dato contributi di grande rilevanza alla Relatività Generale e alla Fisica della Gravitazione. Tra i premiati delle varie edizioni risultano Sir Roger Penrose (Gran Bretagna), Bernard Schutz (Germania), Sergio Ferrara (Italia-Svizzera) Thibault Damour (Francia), Alexei Starobinsky (Russia), Viatcheslav Mukhanov (Germania), Nazareno Mandolesi (Italia), Sergei Odintsov (Spagna). Il premio SIGRAV per i giovani, è invece assegnato a giovani scienziati italiani, di età non superiore a 40 anni, che si siano particolarmente distinti in Relatività Generale e Fisica della Gravitazione e che risultino tra i “giovani cervelli” più promettenti del campo a livello nazionale e internazionale. Quest’anno la Medaglia Amaldi acquista particolare rilievo poichè saranno premiati Adalberto Giazotto e Guido Pizzella due dei principali ideatori di esperimenti per la rivelazione delle onde gravitazionali, quali le barre risonanti e l’interferometro VIRGO. Il congresso cade in concomitanza con la recente rivelazione delle onde gravitazionali (il 14 Settembre, ricorre il primo anniversario di questo evento scientifico epocale). Tale scoperta è da considerarsi come l’experimentum crucis della Relatività Generale poichè dimostra in pieno le previsioni della teoria di Einstein.

Tornando alla SIGRAV, nella sua storia quasi trentennale, ha costituito una delle società scientifiche più attive al livello europeo per focalizzare ricerche teoriche e sperimentali in tutti i campi della fisica della gravitazione. Il congresso di Cefalù, cade inoltre, proprio nel centenario della formulazione della Relatività Generale che risulta essere uno dei campi di ricerca più proficui della fisica moderna. Sotto questi auspici, il congresso vuole promuovere studi in questo settore sia a livello nazionale che internazionale. Altri due aspetti collaterali sono di estremo interesse: il premio giovani che come detto viene assegnato a giovani scienziati italiani. In particolare, sarà premiato anche colui che materialmente ha rivelato le onde gravitazionali nella collaborazione LIGO-VIRGO. In fine, ci saranno eventi collaterali al congresso quali tre conferenze pubbliche serali tenute dal Professor Salvatore Capozziello (Presidente SIGRAV, Università di Napoli “ Federico II”), dal Professor Massimo Della Valle (Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli) e dal Professor Luciano Rezzolla (Direttore del Dipartimento di Fisica Teorica dell’Università di Francoforte). Queste conferenze toccheranno in modo non tecnico diversi aspetti scientifici, filosofici, e applicativi della Relatività Generale e della Cosmologia.

Lascia un commento