Cefalunews

Giù le mani dal Giglio: parroci e cappellano per non chiudere l’ospedale

I Parroci e il Cappellano dell’Ospedale di Cefalù solidali verso la Fondazione Giglio. Arriva attraverso un comunicato dove sostengono che «il diritto alla salute, sancito dalla nostra Carta Costituzionale e recepito in modo dignitoso nel nostro Ordinamento Regionale, non può essere condizionato da logiche improntate a criteri soltanto economici, con conseguenti tagli o soppressione di servizi resi in modo qualificato, adeguato ed efficace». Nello stesso comunicato è dicono di non condividere la logica orientata a privilegiare i grossi Centri urbani a scapito delle periferie di Provincia, con riflessi negativi sulla gente povera o di modesto reddito economico, che avrebbe difficoltà per determinati spostamenti o viaggi. «Esprimiamo il nostro profondo disappunto – sostengono – relativamente alla proposta della nuova rete ospedaliera da parte dell’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia, presentata l’8 settembre, nella quale la Fondazione Istituto G. Giglio viene classificata come ospedale di base, con la conseguente soppressione delle unità specialistiche di oncologia, urologia, chirurgia vascolare, neurologia, emodinamica». Parroci e cappellano chiedono all’assessore Baldo Gucciardi «di riconsiderare la suddetta proposta di riassetto ospedaliero con soluzioni che rispondano maggiormente a quei criteri di equità ed eguaglianza. Con serenità e obiettività possiamo affermare che la Fondazione Istituto G. Giglio in questi anni ha realizzato servizi sanitari di qualità e di buon livello, con articolazioni in diverse branche e discipline, che vanno ben oltre un semplice ospedale di base, con apprezzamenti notevoli da parte degli utenti». A firmare il comunicato Sebastiano Scelsi, cappellano dell’Ospedale G. Giglio. Don Liborio Asciutto, parroco della Parrocchia Maria SS. d’Itria e S. Giovanni evangelista. P. Aurelio Biundo, parroco della Parrocchia S. Francesco, mons. Cosimo Leone, parroco della Parrocchia Cattedrale, don Giuseppe Licciardi, parroco della Parrocchia Spirito Santo, don Domenico Messina, parroco della Parrocchia S. Agata, P. Pasquale Pagliuso, parroco della Parrocchia SS. Salvatore alla Torre, don Pietro Piraino, parroco della Parrocchia S. Ambrogio.


Related posts

VF Carni, la macelleria che mette l’amicizia davanti a tutto

Redazione

Ennesima novità in casa Real, nasce la scuola portieri!

Il laterale Fabinho è un nuovo giocatore del Real Cefalù!

Roccamaris va alla scoperta di Gratteri

Redazione

Saggio di Danza dell’Agari Coreuo

Redazione

Real Cefalù, al via uno stage per i giovani!

Comunicato Stampa Real Cefalù

Lo sport come strumento di inclusione sociale: convegno dei Giovani Avvocati

Redazione

Premi prestigiosi per la Poetessa Margherita Neri Novi

Redazione

Corso di formazione sui progressi in medicina nucleare e in oncologia.

Redazione

Dall’azzurro della nazionale al biancoazzurro del Real Cefalù, Andrea Ganzetti alla corte di mister Rinaldi!

ScopriAmo Lascari. Cartine turistiche in distribuzione agli operatori del settore.

Redazione

Musica: tre grandi maestri infiammano piazza Duomo (foto)

Redazione

Sapori del Gusto: nella Palermo Capitale della Cultura 2018 le eccellenze madonite

Redazione

Parrocchia SS. Salvatore alla Torre: La Processione (Foto)

Redazione

Gran Concerto del Coro Polifonico “G. Mulè” alla Base Logistico Addestrativa (foto)

Redazione

Madonie in Scena: grande manifestazione a Palermo organizzata dal Parco delle Madonie (foto)

Redazione

Consegnata la bandiera blu FEE per il 2018 al Comune di Tusa (foto)

Redazione

Lavori Pubblici a San Mauro per circa 500 mila euro

Nino Daino

‘A Fera 2018 – Festeggiamenti in onore del Patrono “San Mauro Abate” a San Mauro Castelverde (PA)

Nino Daino

Inaugurato l’affresco dei santi martiri Idruntini ed esposte le reliquie

Redazione

Caltavuturo: premiazione concorso “Instageopark

Redazione