Rosario Fava scrive all’assessore alla sanità: come risparmiare in Sicilia

Signor assessore non entro nel merito, non mi sento all’altezza di giudicare se vanno chiusi i quattro reparti specialistici dell’ospedale Giglio di Cefalù. Entro in un altro merito e mi rivolgo a lei nella sua qualità di assessore regionale alla sanità, la più qualificata in materia. In Sicilia compro le strisce per controllare la glicemia prodotte dall’industria Roche in Germania a Mennheim a 33 euro a confezione da 25 strisce. In Tunisia, invece, compro le strisce dell’industria Acom laboratoires di San Diego California Usa prodotte a Hannover in Germania al prezzo di 25 Dinari per una scatola di sue confezioni con 25 strisce cadauna. Il cambio fra euro e dinari nel mese di settembre 2016 è di cento euro per 248 dinari. Per questo una confezione da 25 strisce costa in Tunisia cinque euro. Da informazioni assunte la media dei diabetici in Italia è del 3% circa della popolazione. La Sicilia, quindi, che ha una popolazione di cinque milioni di abitanti ha circa 150mila diabetici ai quali l’Unità sanitaria prescrive una confezione di 25 strisce ogni due mesi ai diabetici non soggetti a insulina e una confezione di 25 strisce al mese per coloro che fanno insulina.

Facciamo qualche conto? Sei confezioni l’anno da 25 strisce per chi non fa insulina sono 198 euro l’anno. In Tunisia, invece, per lo stesso numero di strisce si spendono 30 euro. In Sicilia, quindi, per i 150mila diabetici si spendono all’anno 29.700.000 euro. Se queste strisce fossero comprate al prezzo praticato in Tunisia si spenderebbero, invece, 4.533.750 euro.

Mi chiedo ma è normale tutto questo? Signor assessore per rimanere nei tagli, perchè non propone di abolire per i deputati regionali i privilegi e i vitalizi che solo voi avete di tali entità in Italia. Risparmieremmo tanti soldi e lasceremmo in vita tanti reparti negli ospedali siciliani. Signor assessore lei che è così attento ai soldi pubblici, perchè non denuncia qualche suo collega che la corte dei conti dice di avere le mani lunghe? Signori sindaci che giorno 12 settembre avete partecipato alla manifestazione per l’ospedale di Cefalù, nominate subito nei vostri comuni il difensore civico per tutelare i diritti dei vostri cittadini e lasceremo valutare alla magistratura quali sono gli ospedali da promuovere in prima fascia.

Rosario Fava

Nella foto in alto a sinistra l’astuccio con le strisce in vendita in Tunisia a 25 dinari e a destra quello in vendita in Sicilia a 33 euro.