Intervista al vescovo Rosario Mazzola nel giorno del suo 92° compleanno

Intervista al Vescovo Rosario Mazzola nel giorno del suo 92° compleanno. Nato a Palermo il 19 settembre del 1924 è stato ordinato Presbitero dall’arcivescovo Ernesto Ruffini il 16 luglio 1950. Due anni dopo lo stesso cardinale lo invia quale parroco del villaggio omonimo per i senza tetto. Nel 1965 fonda la “Casa Soggiorno Poggio Maria”. Il 16 luglio 1971 il cardinale Salvatore Pappalardo lo trasferisce nella Parrocchia Maria SS. Mediatrice a Villa Tasca, dove dà vita a un centro per le opere parrocchiali.



Lascia l’incarico e si dimette il 31 dicembre 1980 quando viene chiamato dal cardinale a svolgere il compito di Vicario Episcopale. Il 13 novembre 1981 diventa vicario generale della diocesi palermitana. Viene nominato Vescovo Titolare di Bomarzo e Ausiliare dell’Arcivescovo di Palermo il 19 giugno 1982. Il 4 settembre dello stesso anno riceve la Consacrazione Episcopale dal Cardinale Salvatore Pappalardo. Nominato Vescovo di Cefalù il 23 luglio 1988 vi inizia il suo Ministero episcopale il 17 settembre. Per dodici anni guida la chiesa cefaludense. In questi anni consegna alle parrochie il primo piano pastorale diocesano sul tema della famiglia. Apre la diocesi al mondo della comunicazione pubblicando un piano che riceve l’attenzione dalle conferenze episcopali francese e spagnola. Giornali e televisioni si interessano del suo episcopato per le diverse prese di posizione a favore di bambini, famiglie, scuola e ammalati. Nelle parrocchie promuove il corso per la formazione all’utilizzo dei mass media. Sul fronte sociale pubblica la lettera pastorale «Oltre la folla». Anche questa riceve molta attenzione dalla stampa nazionale.