Castelbuono: arrestati tre ventenni che coltivavano undici piante di cannabis

Si è concluso con l’arresto di tre giovani castelbuonesi il servizio di contrasto alla coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti svoltosi lo scorso fine settimana nella cittadina madonita da parte dei militari della locale Stazione Carabinieri. Sono stati infatti tratti in arresto C.D., L.V.m. e F.m., tutti poco più che ventenni sorpresi mentre erano intenti a irrigare una piantagione di undici piante di cannabis indica di varia altezza in contrada “Paratore”.

Dopo giorni di appostamenti nella fitta vegetazione, i militari hanno sorpreso i giovani con le taniche d’acqua ancora in mano, tanto che non hanno potuto fare altro che ammettere i propri addebiti. Condotti presso il locale Comando Stazione, i tre venivano dichiarati in arresto per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e quindi condotti presso il Tribunale di Termini Imerese per il rito direttissimo. Dopo la convalida dei provvedimenti i tre venivano sottoposti all’obbligo di presentazione alla P.G. per tre giorni la settimana e rimessi in libertà.