La Lazio supera l’Udinese 3 – 0

Nell’anticipo del sabato sera della 7.a giornata, i biancocelesti di Inzaghi demoliscono i friulani. Segnano Immobile (doppietta) e Keita. C’è anche un palo di Lombardi. I tifosi dell’Udinese lasciano lo stadio a 10′ dalla fine. Sessanta minuti perfetti, poi qualche pericolo corso ma quando la gara era ormai finita. La Lazio di Inzaghi si conferma forse migliore di quella che sarebbe stata con Bielsa. Entra di prepotenza tra le big del campionato e diventa, di fatto, un avversario temibile per tutte. Inzaghi dà ancora spazio a Keita, Iachini sceglie i soliti noti e la partita, almeno il primo quarto, scivola via attraverso un equilibrio assoluto, con pochi tentativi offensivi e molta densità in mezzo al campo. E a sbloccare la gara non poteva che essre una palla inattiva: angolo dalla destra, torre di Milinkovic Savic e testata a incrociare di Immobile: 1-0 Lazio e terzo gol in campionato per l’ex Torino, Dortmund e Siviglia. La partita si scuote, l’Udinese no, la Lazio prende maggiore coraggio nel palleggio, Keita sfiora la rete e l’unico propositivo in bianconero è De Paul che prova due volte a impensierire Strakosha. Nella ripresa si attende la reazione dell’Udinese, ma la Lazio non lascia nessuna possibilità di replica alla squadra di Iachini: Keita segna per la prima volta nella sua carriera in due gare consecutive in serie A e Immobile, 7′ più tardi, ammazza il match con il 3-0 che non lascia speranze all’Udinese. Iachini prova a scuotere la squadra inserendo Penaranda e Jankto ma è ancora la Lazio a gestire il match e a sfiorare il quarto gol (palo di Lombardi). A poco meno di 10′ dalla fine i tifosi della curva lasciano lo stadio, l’ambiente risente dei risultati altalenanti di una squadra che, dopo le fatiche della scorsa stagione, non ha iniziato nel migliore dei modi.