Cefalù: parroco dona cinquanta piante per la cura degli spazi pubblici in città

Cinquanta piante per il verde pubblico. Le ha donate don Domenico Messina, parroco della parrocchia “Sant’Agata” di Cefalù. A piantumarle ha pensato la squadra della forestale che in questi giorni sta provvedendo a ripulire il territorio che circonda la cittadina normanna e a valorizzare alcuni luoghi caratteristici della città. «E’ solo un piccolo gesto – commenta il parroco Domenico Messina – per manifestare la responsabilità personale di un cittadino nella cura dei nostri spazi comuni; un modo semplice e concreto per prendersi cura del creato sulla scia di Laudato sii di Papa Francesco».

Laudato si’ è la seconda enciclica di papa Francesco scritta nel suo terzo anno di pontificato. Porta la data del 24 maggio 2015, solennità di Pentecoste, ma il testo è stato reso pubblico solo il 18 giugno successivo. L’argomento principale trattato è il rispetto dell’ambiente, proprio per questo si chiama Laudato si’, frase ripetuta spesso da san Francesco nel Cantico delle creature, che loda il Signore per le sue meravigliose creature. Il cardinale Peter Turkson, che ha lavorato col Papa nel progetto, ci tiene a precisare che questa è un’enciclica pastorale e che non si basa sull’ambiente come materia scientifica. In concomitanza con la presentazione dell’enciclica, papa Francesco ha istituito la giornata mondiale di preghiera per la cura del creato.