Zannella basket: brutta la prima partita in casa. Sorride Forlì

La Zannella Basket Cefalù, dopo l’esordio vittorioso in trasferta a Barcellona nel derby siculo, cade nella prima apparizione interna, cedendo il passo alla Tigers Forlì di coach Di Lorenzo. La partita è stata combattuta punto su punto con le squadre che non sono mai state separate da più di nove lunghezze, le difese hanno prevalso sugli attacchi ma alla fine ne è uscita vincitrice la squadra che probabilmente ne aveva di più. Primo quarto a tinte arancionere di Forlì che dimostra di non temere il campo caldo cefaludese e si porta subito in vantaggio sfruttando una difesa arcigna che non concede punti facili a Cefalù, per poi colpire sia dal post che in contropiede grazie alla grande mobilità dei propri lunghi, Cicognani su tutti.
Il primo quarto termina 12-14 ma la sensazione era che Forlì non avesse sfruttato il black out di una Zannella Basket che faticava a produrre gioco.

Sensazione confermata dal rientro in campo che ha visto i padroni di casa più vivi, soprattutto nello sfruttare il gioco di rimessa, marchio di fabbrica di coach Nardone.
Cefalù produce il primo parziale andando sul più 9 grazie alle tre triple di Losi ed una di Paparella, ma Forlì incassa il colpo e senza scomporsi più di tanto, possesso dopo possesso ricuce il gap, anzi, ha tra le mani di Forti la palla del pareggio prima della sirena di metà partita.
Dopo il riposo la squadra che ritorna meglio in campo è Cefalù che si produce nel massimo sforzo della partita, Losi, poi Mollura (migliore in campo per i suoi)  e l’unica tripla a segno della partita di Sodero portano di nuovo i normanni sul più nove, stavolta a 15 minuti circa dalla fine e in pieno tripudio del PalaIgnazioCefalù.
Di Lorenzo chiama il Time out e Forlì si rigenera, ma soprattutto si attacca al proprio leader e capitano, Rodolfo Rombaldoni. L’argento olimpico con la maglia italiana ad Atene 2004 e pluricampione d’italia con le maglie di Fortitudo Bologna e Siena, prende per mano la squadra e con i suoi 18 punti, macchiati da un solo errore dal campo, e li trascina fino al pareggio.
L’ultima frazione è tiratissima, Cefalù ha problemi sotto le plance, Malagoli non è sembrato ancora al top della forma, Biordi nonostante una grande generosità non è un fattore come nella trasferta in terra messinese, capitan Terrasi prova a metterci una pezza ma il suo apporto è insufficiente per livellare le carenze della squadra in quel settore di campo.
Giovara porta con i tiri liberi al +2 Forlì, Biordi pareggia anch’egli dalla lunetta, Fontecchio pmeermette a Forlì di condurre con un piazzato da due punti, in transizione Paparella da tre sigla l’ultimo vantaggio di Cefalù (51-50) a 5 minuti dal termine, poi qualcosa si inceppa per i padroni di casa.
La stanchezza dei presenti in campo, Malagoli e Biordi fuori per falli e un Losi che insieme allo scorrere dei minuti va via via perdendo lucidità, permettono alla squadra romagnola di allungare per la prima volta, ma in maniera decisiva, toccando il massimo vantaggio di +8 alla sirena conclusiva del match sul 53-61.
Sconfitta bruciante per Cefalù che ha avuto la partita in mano per lunghi tratti ma non è riuscita mai a portare a termine lo strappo decisivo. Complice una certa imprecisione ai tiri liberi (13/21 per Cefalù mentre Forlì è stata perfetta 14/14)e delle scelte offensive troppo affrettate, su tutte una ricerca spasmodica del tiro da tre anche in situazioni difficoltose, la statistiche parlano di un preoccupante 6 su 32 totale dalla lunga distanza che ha senza dubbio orientato il match verso i più scolarizzati ospiti .

Zannella Basket Cefalù – Tigers Global Sistemi Forlì 53-61

Zannella Basket Cefalù: Marco Mollura 17 (5/15, 0/3), Jordan Losi 13 (2/4, 3/11), Emiliano Paparella 10 (1/3, 2/10), Guglielmo Sodero 8 (2/4, 1/6), YgorBiordi 5 (1/2, 0/0), Riccardo Malagoli 0 (0/2, 0/1), Daniele Tinto 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Terrasi 0 (0/3, 0/1), Mario Mezzapelle(0/0, 0/0), Samuele Brusca 0 (0/0, 0/0), Alessandro Florio 0 (0/0, 0/0), Angelo Lombardo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 21 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Marco Mollura 14) – Assist: 9 (Jordan Losi, Emiliano Paparella 3)

Tigers Global Sistemi Forlì: Rodolfo Rombaldoni 18 (6/7, 2/2), Luca Fontecchio 10 (4/11, 0/5), Joel Myers 9 (1/4, 1/6), Edoardo Giovara 8 (3/4, 0/0), Francesco Forti 5 (0/2, 1/4), Giacomo Cicognani 4 (1/2, 0/0), Andrea Bartolucci 4 (1/2, 0/3), Matteo Ghirelli 3 (0/1, 1/5), Luca Agatensi 0, Andrea Plachesi, Francesco Poggi 0 , Alberto Biffi 0

Tiri liberi: 14 / 14 – Rimbalzi: 44 6 + 38 (Giacomo Cicognani 11) – Assist: 9 (Rodolfo Rombaldoni 4)