Dalla Finlandia a Mistretta per la danza popolare

Un gruppo di giovani della Finlandia a Mistretta per uno scambio culturale sulla danza popolare. “La possibilità di conoscere il mondo – ha detto Angelo Scolaro responsabile del gruppo folk Amastra – passa anche dalla realizzazione di questi progetti, grazie anche al tramite di Agenzia Giovani, per noi sono il futuro. Portiamo avanti da sempre la sensibilizzazione alla cultura popolare e ai valori interculturali”. Attraverso lo strumento delle danze popolari si favoriscono i processi di conoscenza, integrazione, socialità e creatività nel gruppo interculturale che si forma. Nella storica e potente Mistretta i giovani finlandesi, accompagnati dai coetanei padroni di casa hanno l’occasione di realizzare anche l’integrazione con il tessuto sociale. Il progetto “danze popolari” diventa così un laboratorio di nazionalità, con le “le differenze” che portano al dialogo, allo scambio e anche alla scoperta di probabili condivisioni e affinità. “Abbiamo scelto il tema della danza popolare – racconta Vincenzo Testa leader del gruppo Folk – per evidenziare la danza come linguaggio non verbale, espressione che suscita relazioni e scambi costruttivi. Conoscere le danze, storiche e tradizionali, di paesi lontani e diversi, offre l’opportunità di incrociare le identità nazionali in una dimensione interculturale e sovranazionale. La danza popolare è danza collettiva, armonia che combatte l’esclusione sociale e le differenze”. Soddisfatti i giovani finlandesi: «Mistretta è una città bellissima – dichiara Anna team leader del gruppo di Finlandia – la comunità è molto accogliente e disponibile».