Dopo quarantadue anni Anna e Ulrich Reber lasciano Cefalù

Anna e Ulrich Reber lasciano Cefalù. Dopo quarantadue anni di servizio per la Chiesa evangelica di Cefalù, nei prossimi giorni, si congederanno dalla comunità per andare a servire i loro fratelli in altra parte del mondo. L’anno scorso Anna e Ulrich sono stati eletti «famiglia del 2015» per quanto fanno ogni giorno in silenzio all’interno dell’ospedale Giglio fra gli ammalati. «Per il loro servizio di volontariato quotidiano a favore di chi soffre fra le corsie dell’ospedale – diceva la motivazione – soprattutto di quanti sono soli e non hanno nessuno che pensa loro. Per tutte le azioni silenziose che mettono in atto ogni giorno a favore di chi non ha nessuno che pensa loro e per il loro quotidiano spendersi anche in lavori umili a favore di chi non ha nessuno che pensa loro».

Anna e Ulrich hanno voluto condividere il riconoscimento con i loro amici del direttivo dell’Avulss di Cefalù con cui svolgono il loro servizio all’interno dell’ospedale Giglio. «Servire il prossimo in generale e, in particolare, negli ultimi 11 anni nel servizio di volontariato – ci dicevano allora – è stato ed è per noi un privilegio e anche un grande piacere, perché facciamo tante bellissime esperienze con i pazienti e il personale. Con l’aiuto di Dio possiamo essere utili in tante maniere; per esempio, ascoltare e pregare infonde conforto e speranza». Ad Anna ed Ulrich il nostro grazie sincero per quanto hanno fatto in questi anni a Cefalù e nel territorio. Siamo certi che l’affetto e l’amicizia che ci legano continueranno a tenere insieme propositi, progetti e servizi.