Sant’Agata: dal sindaco un allarme sui rischi del lungomare

Dal sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, arriva un allarme sui seri rischi che corre la Strada Provinciale 162 che percorre il lungomare della città per quasi due chilometri. Dopo le violente mareggiate degli ultimi due inverni, infatti, il tratto di strada fra la Caserma dei carabinieri e la villa comunale ha subito gravi danni facendo cedere sede stradale, marciapiede e muro di sostegno. In una lettera inviata al Presidente della Regione, al Prefetto e al Questore di Messina il sindaco denuncia i colpevoli ritardi d’intervento e i rimpalli che nel tempo vanno avanti. La Strada in questione è stata realizzata nel 1955 con fondi regionali dall’allora Provincia Regionale di Messina, dotata di ampio marciapiede sia a nord che a sud, di illuminazione pubblica e attraversata da sottoservizi a rete. «La Città di Sant’Agata di Militello – scrive il sindaco – assiste inerme a questo incredibile rimpallo di dubbi e responsabilità e nel frattempo dietro questioni assolutamente destituite di fondamento, come quella della pertinenza della Strada in questione (di cui, per inciso, MAI risulta alcuna declassificazione in virtù del panorama normativo di riferimento), rischia di consumarsi un vero e proprio disastro di cui non si possono sottacere oltre che le eventuali responsabilità politico – amministrative anche quelle di carattere penale; poiché è chiaro ed evidente che alle prossime mareggiate che non tarderanno a colpire il litorale, la strada verrà completamente distrutta e risucchiata dal mare e le strutture sopra elencate correranno serissimi rischi. Tutto ciò senza potere neppure sottovalutare i rischi per la incolumità delle persone che dovessero venire a trovarsi nei punti in cui tali danni potranno verificarsi».

Foto: Strettoweb.com