Crisi di liquidità, al Comune di Mistretta in ritardo gli stipendi

Il Comune di Mistretta è in crisi di liquidità e, a sentire quello che si dice nei corridoi del palazzo municipale, si prospetta per ottobre e probabilmente anche per qualche altro mese, un ritardo nei pagamenti degli stipendi ai dipendenti comunali. A darne notizia è il Giornale di Sicilia. Problemi, quindi, per gli 86 dipendenti, i 43 impiegati strutturati, i 43 contrattisti ed il segretario comunale. «L’ allarme – scrive il Gironale di Sicilia – mette in guardia sulle difficoltà che sta vivendo il Comune della città amastratina alle prese con il consuntivo 2015 e preventivo 2016, ancora da approvare, allo stremo con una insostenibile situazione di cassa legata ai gravi ritardi dei trasferimenti statali, al mancato o ridotto introito dei tributi relativi a Imu e Tari, alla crisi che non consente a tantissime famiglie di pagare i tributi».