2° Categoria: La Pro Loco si aggiudica il derby cefaludese contro lo Sporting

Il Sant’Ambrogio si aggiudica il primo derby cefaludese di seconda categoria, grazie ad un gran gol di Incognito nella ripresa che regala a mister Papa 3 punti importanti. Una partita non tanto esaltante di entrambe le compagini cefaudesi che si sono equivalse durante i 90 minuti di gioco.

Nella prima fazione di gara, la Pro Loco tiene il pallino del gioco con Biondo e Messina pericolosi in area di rigore ma che non riescono a pungere in maniera vincente. Dopo la mezz’ora arriva la risposta dello Sporting che, però, non riesce a trovare il bando della matassa e a sfondare le linee avversarie. Al 38° la squadra bianco azzurra recrimina per un penalty non assegnato dal direttore di gara dopo un evidente fallo di mano di Incognito all’interno dell’area di rigore.

Nella ripresa è nuovamente il Sant’Ambrogio a premere sull’acceleratore e, al 60° minuto arriva il meritato vantaggio. Incognito approfitta di un errore difensivo dello Sporting che non libera al meglio l’area sugli sviluppi di una punizione, raccoglie la sfera e libera il tiro che si insacca alle spalle dell’incolpevole portiere. 7 minuti dopo, piove sul bagnato in casa Sporting: Cimino rimane a terra in area di rigore per un contrasto di gioco. Il direttore di gara non ha dubbio ed estrae il secondo giallo che costa il rosso all’attaccante bianco azzurro. Il Sant’Ambrogio ha l’occasione di chiudere la partita al 74° con Di Fina che, a tu per tu con Bellino, vede la grande risposta del portiere avversario che devia la sua conclusione in corner. Gli ultimi disperati attacchi dello Sporting porteranno ad un nulla di fatto e, dopo 4 minuti di recupero, la Pro Loco si aggiudica la vittoria.

 

Un derby che, sicuramente, verrà ricordato nella storia per l’esito finale e per questo “first time ever” ma non per il calcio giocato nel freddo pomeriggio del Santa Barbara. Una partita che ha visto, comunque, lo Sporting uscire a testa alta dal rettangolo di gioco, con Mister Glorioso che può andare fiero della sua squadra che ha combattuto fino all’ultimo per acciuffare il pareggio. Per Mister Papa, invece, 3 punti fondamentali che lo riavvicinano alla vetta del campionato, con una vittoria importante che fa morale.

 

 

Lascia un commento