Il Giglio è salvo: la reazione del sindaco di Cefalù

«La classificazione del Giglio, quale presidio di “primo livello”, all’interno della nuova rete ospedaliera isolana,  è un importante riconoscimento all’importanza ed alle potenzialità della struttura e di tutto il bacino territoriale che ne è  servito». Lo afferma il sindaco di Cefalù che così continua: «Premia anche la capacità di un’intera comunità, quella  ritrovatasi,  il 12 settembre scorso,  nell’atrio dell’Istituto Comprensivo ” N.Botta”, che ha saputo con forza dire “NO” al taglio dei servizi ospedalieri, per un vasto comprensorio che va dalle Madonie ai Nebrodi e ad un’ampia zona del messinese. Voglio dare personalmente atto all’Assessore Gucciardi per avere mantenuto fede all’impegno di rivisitare, secondo parametri obiettivi, quella ipotesi di piano, vistosamente ingiusta, che era stata predisposta dagli Uffici. La presentazione del Piano toglie spazio anche alle congetture di chi immaginava che il ritiro del precedente fosse solo un espediente, in vista delle elezioni regionali di autunno prossimo.  Da un temuto declassamento, siamo passati ad una promozione. Non possiamo che esserne soddisfatti».

Lascia un commento