A Cefalù il parchimetro non eroga resto: una lettera

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo la lettera di un lettore che, non volendo ricevere telefonate indesiderate, ci chiede di non pubblicare le proprie generalità.

Gentile direttore mi scuso anzitutto con i lettori per il fatto che non rendo note le mie generalità. Purtroppo sono stanco di ricevere messaggini e telefonate ogni volta che dico qualcosa o faccio notare qualche problema che vive la città di Cefalù. Sarò breve.

Le scrivo perchè per anni mi hanno fatto notare che i parcometri collocati a Cefalù dalla ditta Farinella non restituivano resto all’automobilista che introduceva le monete per un parcheggio fra le strisce blu. Le polemiche verso questa situazione sono state tante. Di questa situazione, nel corso dell’ultima campagna elettorale, qualche candidato ne ha fatto un proprio cavallo di battaglia. Da alcuni giorni sono arrivati fra le strade della nostra città i nuovi parcometri. In ognuno a caratteri cubitali leggo che «non eroga resto». Dove sono finite le polemiche degli anni passati? Mi rendo sempre più conto che a Cefalù il gattopardismo è sotto gli occhi di tutti. Insomma «tutto deve cambiare perché tutto resti come prima».

Grazie dell’ospitalità e buona riflessione.

Lascia un commento