Patto per Palerm: via all’iter per nuovi interventi per 14 milioni

Ieri mattina presso la Sala Martorana di Palazzo Comitini è stata firmata la convenzione fra i comuni di Palermo, Santa Cristina Gela, Ficarazzi, Monreale, l’ARNAS Civico e la Fondazione Teatro Massimo che permette l’avvio dell’iter burocratico relativo agli interventi del “Patto per Palermo” di interesse sovracomunale o che saranno gestiti da Enti diversi dal Comune di Palermo.

Si tratta in particolare di alcuni interventi di riqualificazione urbana da realizzare nei tre Comuni dell’Area metropolitana, della “greenway”, la pista ciclabile che collegherà Palermo a Monreale lungo la tratta dell’ex ferrovia, e del parcheggio multipiano a servizio dell’Azienda ospedaliera Civico-Di Gristina. Le attività del teatro Massimo, in particolare quello di “opera camion” e del “teatro in piazza” hanno in realtà già preso avvio grazie all’anticipo dei fondi fatti dallo stesso teatro.



La firma della convezione ha preceduto la riunione del Comitato di indirizzo e controllo sul Patto per il Sud alla presenza dei rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico.

“Con questo atto formale – ha detto il sindaco Orlando – avviamo un iter procedurale perché nell’area metropolitana vengano realizzati importanti interventi di recupero e manutenzione dei centri storici e per la mobilità sostenibile, interventi  per un totale per quasi 14 milioni di euro ancora una volta centrati sulla tutela, la protezione e la valorizzazione del nostro territorio”

Dopo la firma della convenzione i rappresentanti del ministero e quelli del comitato di indirizzo, preso atto dello stato di avanzamento del Patto hanno espresso il “proprio apprezzamento per l’opera sinergica avviata dal Comune di Palermo con gli Enti e le Istituzioni del territorio e che in breve tempo ha già messo in moto una consistente parte dell’economia prevista dall’accordo”.