Zannella Basket vs Palestrina in diretta su Cefalunews: VIDEO

Raggiunto con ben tre turni d’anticipo l’obiettivo stagionale della salvezza con i due punti conquistati in quel di Viterbo, il finale di campionato della Zannella Basket Cefalù si colora di nuove prospettive e speranze. Con tre partite ancora da disputare e soli due punti di distanza dall’ottavo posto, l’obiettivo play-off è ancora alla portata dei normanni, seppur non semplicissimo da raggiungere.
Serviranno infatti tre prove maiuscole ai ragazzi di coach Ciaboco, a partire da questa sera, quando sul parquet del Palasport “Ignazio Cefalù” scenderà in campo la CitySightseeing Pallacanestro Palestrina, una delle autentiche corazzate del Girone C della cadetteria, attualmente al quarto posto in graduatoria e a caccia del miglior piazzamento play-off sulla via della “caccia alla promozione”.

Il team prenestino non è secondo a nessuno in quanto a talento e profondità: a disposizione di Coach Lulli, infatti, vi è un tandem “fuori categoria” di play-guardia composto da Simone Rischia e Gianmarco Rossi (miglior realizzatore dei suoi con quasi 16 punti a partita), al quale si uniscono la fisicità e i punti nelle mani dell’ala Riccardo Pederzini (lo scorso anno promosso in A2 con la canotta biancorossa di Forlì) ed un pacchetto-lunghi di elevato tasso tecnico e fisicità, composto da Mathias Drigo (figlio dell’ex biancazzurro Ivan, protagonista delle promozioni in B ottenute nelle stagioni ‘96/’97 e ‘03/’04), Davide Serino, dal veterano Pippo Gagliardo e da Nikolai Vangelov, pivot bulgaro classe ’96, ma di formazione italiana, giunto nel Lazio durante la finestra invernale di mercato, a conferma delle grandi ambizioni coltivate dalla compagine arancio-verde.



I normanni sono quindi chiamati ad un’altra impresa, corroborati comunque dalla doppietta di successi ottenuta contro Scauri e Viterbo, valsi la conquista della salvezza diretta, e dalla prospettiva di un obiettivo straordinario quale il raggiungimento dei play-off promozione, resa ancor più concreta dalla sconfitta subita dalla diretta concorrente Catanzaro ieri sera, nell’anticipo della 28^ giornata, per mano della Virtus Cassino.

Servirà un PalaIgnazio caldo come non mai, ribollente di passione, calore ed entusiasmo per conquistare una vittoria che manterrebbe in vita un sogno a tinte biancazzurre per l’intera cittadina normanna. E la storia insegna, a partire da questo campionato (vedasi le epiche vittorie ai danni delle due “prime della classe”, Napoli e Valmontone), che nel momento in cui la squadra e il pubblico cefaludese riescono a dare il massimo, in un meraviglioso connubio tecnico ed emotivo, nessuna impresa è preclusa.