Telecamere, parcheggi e lungomare: cosa cambierà

(Comunicato n. 27) «Stop ai varchi elettronici, meno tasse e un posto auto riservato ad ogni famiglia che risede a Cefalù. Sono tre degli impegni che il candidato sindaco Pippo Guercio assume per cambiare la città di Cefalù. «Con la mia elezione a sindaco – commenta Guercio – il 12 giugno saranno spenti i due varchi elettronici attualmente accessi che si trovano in piazza Garibaldi e via Candeloro. Sono un’offesa ai residenti e ai commercianti del centro storico che ad oggi non hanno parcheggi dove lasciare la loro auto e nemmeno navette per potere circolare liberamente fra le strade. Prima di portare le telecamere nel centro storico bisogna assicurare ai residenti, e al mondo del commercio, alcuni servizi indispensabili. Assicurerò un posto auto ad ogni famiglia, dove potere lasciare il proprio veicolo senza alcun problema, e delle navette elettriche che consentano di potersi muovere in città senza ostacoli».

Verso i residenti, Guercio, assume anche l’impegno per il decollo della raccolta differenziata che porterà a fare pagare meno tributi comunali sui rifiuti, a quanti la condurranno.



Un impegno particolare Guercio lo assume pubblicamente con i pescatori e quanti lavorano nei lidi del lungomare che da alcuni giorni si vedono privare del loro posto di lavoro. «Subito dopo l’elezione – commenta – ci attiveremo convocando un tavolo tecnico al Municipio al quale chiameremo a partecipare quanti hanno responsabilità in questa vicenda. Con il lavoro non si scherza e se non si risolvono certi problemi, per proteggere i posti di lavoro, siamo pronti a portare in piazza tutta la città».

Un impegno Guercio lo assume anche con quanti risiedono nelle zone periferiche della città. «Sappiamo che vi sono diversi problemi, conosciamo lo stato di abbandono in cui versano alcune contrade. Daremo subito vita ad un consiglio di quartiere per le periferie della città. Vi chiamereno a farvi parte dei cittadini che risiedono in queste zone. Metteremo sul tavolo le problematiche che si vivono e studieremo le soluzioni con le quali rispondere».

L’attenzione di Guercio è rivolta anche agli anziani, ai diversamente abili e a quanti sono nel bisogno. Per rispondere a questi problemi attiverà subito un osservatorio sulla città al quale chiamerà a partecipare i parroci di Cefalù. «Certe emergenze – dice Guercio – si superano insieme e soprattutto valorizzando quelle esperienze sociali che già si portano avanti nelle comunità parrocchiali».

Infine un impegno nell’immedianto anche verso gli animali. Il Comune si impegnerà a combattere il loro abbandono e avvelenamento. Sarà istituita la figura del Garante per la tutela degli animali che sarà nominato dal sindaco e non percepirà alcun compenso. Avrà il compito di ricevere le segnalazioni di comportamenti che ledono i diritti degli animali e di educare i cittadini ad un corretto rapporto con loro.

«Sono prive di fondamento le voci, messe in giro ad arte, che ci attribuiscono accordi sottobanco con gli altri candidati a sindaco. Non è nel nostro stile. Corriamo per vincere – commenta Pippo Guercio – e cambieremo la città con onestà, sincerità e trasparenza. I motodi della vecchia politica non ci appartengono. Ci rendiamo conto che qualche avversario, che si è reso conto di avere perso la campagna elettorale, mette in giro voci tese a screditare il nostro operato. Gli elettori possono stare tranquilli. Ogni voto che mi viene dato è un voto per la libertà, la verità, la sincerità e la trasparenza. Gli accordi sottobanco appartengono ad altre coalizioni. La nostra conosce solo la trasparenza con gli elettori».