Come conservare i tuoi mobili da giardino durante l’inverno

Il mobili da giardino sono ottimi per trascorrere le serate estive o le prime d’autunno all’aperto, in modo comodo e rilassato. Tuttavia, nel momento in cui si avvicina la fine dell’estate si ripresenta il solito dilemma: dove porre i mobili e come poterli proteggere in modo da non ritrovarsi con degli arredi da buttare al ritorno della bella stagione?

La soluzione ottimale per conservare al meglio i mobili da giardino sarebbe quella di riporre sedie e tavoli in un garage oppure in un deposito. Tuttavia, in alcuni casi questo non è possibile e i mobili potrebbero essere sottoposti agli agenti atmosferici per tutto l’autunno e l’inverno. Per questo motivo sarà necessario mettere in pratica dei piccoli accorgimenti al fine di preservare i propri mobili da esterno, così da poterli ritrovare più belli di prima all’aumento delle temperature.

Coprire i mobili da giardino

Una prima accortezza consiste nel coprire i vostri mobili da giardino: potrete procurarvi dei teli di plastica, oppure delle custodie impermeabili grazie alle quali evitare che almeno gli agenti atmosferici più violenti, come la pioggia e la neve, possano rovinarli in modo irrimediabile.

Inoltre, cercate di riporli sotto un balcone o un porticato, così da sottrarli almeno in parte all’umidità e al freddo. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di un gazebo da montare facilmente, così che il mobilio sia protetto dalla gran parte delle precipitazioni.

Far rivivere i mobili da giardino

Nel momento in cui si rende necessaria la pulizia dei mobili da giardino per utilizzarli nuovamente, potrete mettere in pratica alcune tecniche grazie alle quali riportare all’originaria lucentezza i vostri arredi da esterno, come se l’estate non fosse mai finita. Per gli arredi in plastica spesso basterà una bella pulizia per riportare tavoli e sedie all’antico splendore. Potrete utilizzare un comune sgrassatore, oppure del sapone di Marsiglia liquido al quale aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Nel caso di mobili colorati cercate di non strofinare con troppo vigore per non rovinare la vernice.

Per i mobili da giardino in legno invece, dovrete iniziare dalla pulizia, che potrà essere effettuata con un detergente neutro e un panno o una spugna non abrasiva. Potrete iniziare eliminando la parte più grossolana dello sporco con una spazzola e poi passando alla detersione. Successivamente, potrete utilizzare un apposito olio per legno per ridare lucentezza alla superficie dei vostri mobili e, nel caso di arredi particolarmente rovinati, potreste utilizzare anche una vernice impregnante che vi aiuterà anche nella conservazione del mobilio.

Qualora abbiate a che fare con mobili in vimini dovrete cominciare dall’eliminazione dello sporco più grossolano. Anche in questo caso potrete fare questa operazione utilizzando una spazzola non troppo dura da passare su tutta la superficie, prestando particolare attenzione alle tante intercapedini in cui si va a depositare lo sporco più ostinato. Successivamente vi consigliamo di utilizzare un detergente neutro a base di sapone di Marsiglia, avendo poi cura di far asciugare per bene tutto; attenzione a lasciare sotto il sole i vostri mobili, una eccessiva esposizione potrebbe infatti seccare il delicato materiale e rovinarlo, molto meglio farli asciugare all’aria. Sempre al fine di evitare danni e possibili fenditure, è consigliato l’utilizzo di soluzioni idratanti apposite per il vimini, che potrete utilizzare per dare nuovamente elasticità a questo materiale.