La Polstrada di Buonfornello sequestra 36 kg di marijuana

Catanese in viaggio con 36 chili di marijuana. E’ stato fermato ed arrestato dalla Polizia stradale di Buonfornello, diretti dall’Isp. Capo Francesco Giambelluca,  in un servizio di vigilanza e di Polizia Giudiziaria. Si tratta di un catanese, tale T. G. di 41 anni, sorpreso a viaggiare sulla Palermo-Catania con 36 chili di marijuana.

L’uomo stava percorrendo l’A19 a bordo di un’autovettura presa a noleggio, una Fiat Punto di colore blu, in direzione del capoluogo siciliano quando, rimasto in panne nei pressi dello svincolo autostradale di Termini Imerese, per paura di essere sorpreso con dello stupefacente, si distanziava di circa 150 metri dall’autovettura che lasciava incustodita in corsia di emergenza e si disfaceva di 5 grandi involucri (sacchi in cellophane di colore nero) occultandoli tra i rovi ed un canale di scolo acque ivi presente nella scarpata discendente.

Gli operatori della Polizia Stradale di Buonfornello, ottemperando alle linee guida impartite ministerialmente per i controlli del territorio, avendo notato l’individuo occultare uno dei predetti involucri e successivamente constatato che si incamminava repentinamente lungo la corsia di emergenza in direzione dell’auto lasciata in sosta, decidevano di effettuare un’accurato controllo. Gli Operatori allarmatisi da ciò che avevano avuto modo di scrutare e insospettitisi dall’eccessivo nervosismo dell’uomo, decidevano di approfondire i controlli, pertanto dopo avere controllato l’interno dell’ autovettura sulla quale nulla veniva rinvenuto e avuto notizia dalla centrale operativa dei pregiudizi di Polizia in materia di stupefacenti, decidevano di ispezionare i luoghi lungo il tratto autostradale, notando, in effetti che, nella scarpata di cui sopra, vi erano occultati dei sacchi in cellophane neri del tipo usati per la spazzatura.

Dal successivo ed ovvio controllo, venivano rinvenuti, celati all’interno degli involucri sopra descritti, 36 kg. di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”. Stante quanto sopra, l’uomo veniva tratto in arresto per “detenzione e traffico di stupefacenti” e rinchiuso presso il carcere Cavallacci di Termini Imerese.

Straordinario l’impegno profuso dagli uomini della Polizia Stradale di Buonfornello, coordinati dal loro comandante, con l’esito di questa attività si ricongiunge ad altri ingenti sequestri di sostanza stupefacente rinvenuta all’atto di controlli mirati in attività di Polizia Giudiziaria e al contrasto di tale fenomeno. Difatti nei mesi di febbraio, marzo e maggio scorso, sono stati assicurati alla giustizia altri tre corrieri di droga sequestrando rispettivamente, 2 kg di cocaina, 2 kg di hashish e altri 2 kg di cocaina. Duro colpo ai trafficanti che utilizzano la rete autostradale per i loro traffici illeciti ma che incappano nell’impeccabile attività di controllo del territorio degli uomini della Stradale di Buonfornello e della stessa squadra di P.G. della sottosezione.