Lavoro nero nei cantieri: dai carabinieri multe, denunce e attività sospese

Nei giorni scorsi i militari della Stazione Carabinieri di Campofiorito unitamente a personale del Nucleo Operativo del Gruppo Carabinieri Tutela del Lavoro di Palermo, sono stati impegnati in una serie di servizi finalizzati al controllo del territorio e di vigilanza del regolare svolgimento dei lavori pubblici, effettuando accertamenti nei confronti di alcune ditte operanti all’interno dei cantieri edili per lavori appaltati dalla amministrazione comunale per la realizzazione di un asilo nido e di una palestra.

Nell’ambito dei controlli, sono state rilevate diverse violazioni del testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (D. Lgs. 81/2008), con la contestazione di ammende nel massimo pari a € 154.000 e sanzioni amministrative nel massimo pari a € 16.000.

Si è proceduto inoltre al deferimento in stato di libertà di cinque persone ed a sanzionare e sospendere due attività imprenditoriali, per l’impiego di lavoratori subordinati senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro.

Un altro risultato positivo ottenuto grazie alla costante attività di prevenzione e di controllo dei Carabinieri di Corleone. Il lavoro sinergico dei militari operanti, ancora una volta, ha garantito la tutela dei cittadini, in questo caso nel contrasto del “lavoro nero”.

Rimarrà alta l’attenzione per scoraggiare condotte illecite a tutela degli operatori del settore svolgenti l’attività professionale in modo consono.