Cefalù: Francesco Di Bella assolto perchè il fatto non costituisce reato

L’imprenditore cefaludese Francesco Di Bella è stato assolto perchè il fatto non costituisce reato. “Nel 2014 ero stato accusato dagli agenti del commissariato – commenta – di avere occupato la struttura dell’ex campo da golf di Gibilmanna per adibirlo a stalla e utilizzarlo come ricovero di animali”. Il giudice presso il Tribunale di Termini Imerese, Alessia Lupo, lo scorso 9 novembre ha pronunciato l’assoluzione per l’imprenditore cefaludese difeso dall’avvocato Antonio Majorana. Adesso si attende il deposito della sentenza per leggere le motivazioni che hanno portato il giudice alla dichiarazione di assoluzione nei confronti del Di Bella.