Un superlativo Real Cefalù cede solo ai supplementari al Maritime

Era la partita attesa da tutti gli addetti ai lavori quella disputata ieri al PalaTricoli tra Real Cefalù e il Maritime Augusta dominatore del girone B di serie A2. Gli uomini di Castellana per niente intimoriti hanno tenuto testa per tutto il match dopo essere passati addirittura in vantaggio ed essere stati raggiunti a due minuti dalla serena finale da un gol di Chimanguinho. Come detto i locali sono passati in vantaggio al minuto otto della prima frazione di gioco con un inserimento perfetto di Daniel Blanco che insacca alle spalle di Dal Cin. Dietro gli uomini di Castellana hanno una garanzia, Germano Montefalcone, man of the match con parate al limite del possibile sulle bocche di fuoco avversarie, orfane del proprio allenatore espulso per proteste al minuto 15, buttate in attacco per cercare di rimettere in parità il match. La prima frazione si chiude con il vantaggio cefaludese.

Nella ripresa il Maritime parte a spron battuto ma il Real non è da meno con Zonta che si vede parare un tiro con un autentico miracolo di Dal Cin. Dall’altra parte Montefalcone continua nel suo lavoro da ultimo baluardo togliendo l’impossibile a Zanchetta e soci. Le ammonizioni ricevute e i falli giunti a 5 hanno condizionato pesantemente il match per i padroni di casa. A due dalla conclusione i continui attachi degli augustani hanno effetto con la rete del pareggio di Chimanguinho. Un minuto dopo Follador colpisce il palo e nell’azione seguente Lemine scheggia la traversa. I primi 40 minuti si concludono sul 1-1 e si va ai tempi supplementari.

Nel primo dei due tempi supplementari il Maritime trova subito il vantaggio con Crema e due minuti dopo Montefalcone, infallibile quando ha contro giocatori dal tiro libero, lo para ancora su Zanchetta. Il secondi 5 minuti il Real prende l’iniziativa del gioco e sfiora subito il pari con Guerra, antipasto del gol che lo stesso siglerà tre minuti dopo acciuffando il pareggio che scatena il pubblico sugli spalti. L’ultimo minuto è cruciale. Montefalcone para il terzo tiro libero della serata stavolta su Crema e Chimanguinho subito dopo porta in vantaggio gli ospiti che si ripeteranno con Ruiz che chiude i conti a pochi secondi dalla fine. Un 2-4 finale che, nonostante l’eliminazione della Coppa della Divisione, vede il bicchiere pieno della squadra di Castellana, unica formazione fino ad ora a bloccare gli extraterrestri del Maritime nei 40 minuti.

REAL CEFALU’: Montefalcone, Rafinha, Guerra, Di Maria, Coco, Rinicella, Zonta, Blanco, Mantia, Matheus, Lopez, D’avola. Coach Castellana.
Maritime Augusta: Dal Cin, Zanchetta, Crema, Lemina, Ruiz Putano, Rossi, Spampinato, Follador, Chimanguinho, Everton. Coach Garcia.

RETI: 8’pt. Blanco, 18 st. Chimanguinho, 1’pts. Crema, 4’sts. Guerra, 5’sts. Chimanguinho, 5’ sts. Ruiz.

Stefano Castiglia (che proprio ieri ha festeggiato un anno dall’elezione in Divisione Calcio a 5): “Bellissimo spettacolo in campo e grande presenza sugli spalti. E’ stata una soddisfazione e un piacere vedere molte persone accorse a Cefalù per assistere allo spettacolo che il cast di giocatori d’alto livello hanno offerto. Le due squadre, orgoglio del futsal siciliano, hanno espresso sul parquet del Palatricoli uno partita dal sapore di Serie A. I miei complimenti vanno ai giocatori scesi in campo per aver dato a Cefalù l’opportunità di assistere ad una partita di spessore. Concludo facendo gli auguri di buon Natale a tutti gli addetti ai lavori del mondo del futsal. Viva il futsal Siciliano che tanto bene sta facendo!”