Cefalunews

Cefalù: cinquanta notizie per raccontare il 2017

Cinquanta notizie per raccontare il 2017 a Cefalù e sulle Madonie. Le riportiamo mese per mese per ricordare i dodici mesi dell’anno che ci lascia.


Sono state 10.267 le notizie date nel corso dell’anno. Settembre il mese che ne ha collezionate di più. A seguire agosto, gennaio e luglio. Sono state il 25%, invece, le notizie presentate da cefalunews in Primo piano nel corso di quest’anno.

Ecco mese per mese le notizie più importanti.

Gennaio

A Lascari si distrugge quello che altrove diventa attrazione. Accade per la stazione ferroviaria distrutta nel progetto del raddoppio ferroviario. Lo sapevano in tanti da anni ma tutti hanno fatto silenzio.  Aveva 129 anni. Era stata attivata, infatti, nel 1887 quando fu aperta la tratta della linea Palermo-Messina da Fiumetorto a Cefalù. La stazione ferroviaria è stata scelta dal regista Tornatore nel suo film “Nuovo Cinema Paradiso”. Era la stazione di Giancaldo quando nel 1988 vi fu girata la scena in cui Salvatore saluta l’amico Alfredo e i propri cari prima di salire sul treno che lo porterà lontano dalla sua Sicilia.

Un pittore francese a Cefalù per disegnare gli angoli più belli della città. Alcune sue opere è stato possibile vederle nella vetrina all’Ufficio Turistico Regionale di Cefalù di corso Ruggiero, 77. Si chiama Roger Dumax Baudron (foto da internet) ed ha deciso di trascorre tutto l’inverno a Cefalù. Durante una sua breve visita all’Ufficio turistico regionale di Cefalù, si è dichiarato entusiasta della cittadina normanna, delle sue tante bellezze architettoniche e naturalistiche e anche di altri luoghi da lui visitati in Sicilia.

Cefalù ha salutato per l’ultima volta Totò Testa. I funerali si sono svolti nella chiesa del Purgatorio. L’architetto Testa ha lasciato questo mondo in punta di piedi così come era solito vivere e per come si faceva conoscere dagli amici e da quanti incontrava. Una persona discreta, dicono di lui quanti lo hanno conosciuto, un uomo socievole, rispettoso ed affettuoso. «Mancherà la tua festosa accoglienza – scrive di lui un amico – il tuo pensiero libero privo di pregiudizi e la tua professionalità». Se ne va un uomo che conosceva la nobiltà d’animo, la bontà, la serietà e la lealtà.

Gli alunni di una classe della scuola media Porpora si ritrovano con l’acqua dentro ogni volta che piove. La denuncia è arrivata da alcuni genitori i cui propri figli frequentano la classe seconda sezione E. Hanno scritto alla nostra redazione: «Dal tetto dell’aula entra acqua ogni volta che piove. I ragazzi molte volte sono costretti a raccoglierla con il secchio quando piove». Lo stesso genitore, poi, aggiunge un altro particolare. «Al terzo piano i bagni delle bambine non sono funzionanti. Le cassette per tirare l’acqua nel Wc non sono a posto e molte volte l’acqua bisogna buttarla nel wc con il secchio e con l’aiuto della collaboratrice scolastica».

Cefalù piange Giuseppe Centineo il giovane dal cuore d’oro. Un infarto lo ha strappato alla vita all’età di 48 anni. Conosciuto da tanti nella sua città, Giuseppe fino a qualche anno fa ha lavorato negli uffici di segreteria dell’Istituto Jacopo del Duca. Da qualche tempo si era trasferito a Palermo ma il suo cuore era rimasto legato alla sua Cefalù dove ha continuato a vivere con la sua famiglia in una stradina del centro storico. Sempre attento ai bisogni degli altri, Giuseppe non ha mai risparmiato se stesso pur di far sentire la sua presenza.

Febbraio

Non ha dormito per due notti pur di trovare Luana, la ragazza che era scomparsa da Campofelice di Roccella. A far conoscere qualche particolare della vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso un intero territorio è il legale della famiglia della ragazza, l’avvocato Giuseppe Di Maggio, che dal suo profilo facebook, quando è stata trovata la ragazza, ringrazia tutti i Campofelicesi per la solidarietà dimostrata e rivolge le congratulazioni al Comandante della stazione dei carabinieri di Campofelice, il maresciallo Ignazio Piraino (nella foto), e al Capitano dei Carabinieri di Cefalù Guglielmo Palazzetti.

Si è spento all’età di 88 anni il dottore Salvatore Vazzana. Ha dedicato la sua vita alla medicina ed è stato fra i medici più apprezzati dell’ospedale Giglio. Da primario ospedaliero ha fatto la storia del reparto di ostetricia e ginecologia di Cefalù soprattutto quando ancora i medici lavoravano presso il vecchio ospedale di via Giglio. Sempre presente in ospedale con i suoi collaboratori è stato un grande insegnante in tempi in cui non erano presenti fra le corsie di ospedale gli ecografi di oggi o le attuali risonanze magnetiche.  I funerali si sono tenuti mercoledì 15 febbraio nella Chiesa del Cimitero di Cefalù dove sarà successivamente sepolto.

Tragedia familiare ad Alimena: padre uccide il figlio. Pochi minuti dopo le 14.00 è giunta una telefonata al 112 in cui l’interlocutore segnalava una lite furibonda in un appartamento in via Trapani ad Alimena. Sul posto è giunta immediatamente una pattuglia della locale Stazione Carabinieri. Gli uomini dell’Arma entrati nell’appartamento, hanno trovato il 61enne Alù Antonino che stringeva con forza una corda al collo del figlio 41enne Giuseppe, ormai morto. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Palermo ed il medico legale.

«Doppia spunta blu» è il corto giovani 2017 per il Cefalù film festival «Pino Scicolone». Lo hanno scelto gli studenti cefaludesi che hanno fatte parte della giuria che ha visionato i corti finalisti nell’Auditorium dell’Istituto tecnico Jacopo del Duca. Ha vinto un cortometraggio di due minuti di immagini e dialoghi in cui è racchiuso il dolore di un amore che finisce per una distrazione. Mentre i protagonisti continuano ad interrogarsi sul tesoro che hanno disperso con un gesto di routine come quello di consultare lo smartphone.

Marzo

Chiude il ristorante “Da Nino” che per quarantacinque anni sul lungomare ha servito pranzi e cene a turisti, visitatori e cefaludesi. L’annuncio della chiusura si trova in una lettera che Cesare Moceo ha inviato al nostro direttore. «E’ difficile in questi casi esternare i sentimenti che pervadono due persone come me e mio fratello Piero che hanno servito per quarantacinque anni bisnonni, nonni, figli e nipoti in una clientela che per nove lustri si è succeduta ai tavoli del nostro Ristorante Da Nino».

E’ morto padre Gerardo: il parroco di tanti cefaludesi.  Parroco a Cefalù per cinque anni, fra il 1973 e il 1978, è rimasto sempre nei cuori di tanti cefaludesi per quella carica di amicizia che è riuscito a mettere nel cuore di tanti ragazzi e giovani che lo hanno conosciuto. Padre Padre Gerardo è arrivato a Cefalù nell’estate del 1973. Era il ferragosto di quell’anno quando l’allora vescovo di Cefalù, Calogero Lauricella, in procinto di lasciare Cefalù, fonda la parrocchia Santissimo Salvatore alla Torre.

Sul Guardian una foto di Cefalù del grande fotografo Azumendi. Dal Guardian arrivano gli auguri all’Europa, per i suoi 60 anni, con un editoriale di Mark Rice-Oxley e per l’occasione il giornalista si serve di una immagine della piazza Duomo di Cefalù. Per l’occasione viene scelta una foto del grande fotografo spagnolo Gonzalo Azumendi. Ad utilizzare la foto è stato l’editorialista, Mark Rice-Oxley, responsabile dei progetti speciali del Guardian, capo di un team di giornalisti che indagano le tendenze e le questioni internazionali.

La città di Cefalù piange il primo sindaco eletto dai cittadini, Mario Alfredo La Grua. Ha raccontato la città e i suoi problemi, non ha avuto paura di far conoscere pieghe e piaghe del territorio con il giornale che ha diretto, ha spinto a guardare avanti la città di Cefalù in anni nei quali era difficile avere sguardi di speranza in politica, ha dialogato con la cultura del suo tempo e non ha avuto paura a confrontarsi con chi aveva pensieri diversi dai suoi. Mario Alfredo La Grua ha chiuso gli occhi a questo mondo all’età di novanta anni.

A Mario Lombardo la medaglia d’oro dall’ordine dei giornalisti, nel corso dell’Assemblea dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Il presidente Riccardo Arena ha premiato Lombardo per i suoi 50 anni di iscrizione all’ordine e per la sua attività. Nel conferirgli il riconoscimento ha sottolineato l’impegno civile e sociale di Mario Lombardo non solo nell’attività giornalistica ma anche nel civile e sociale con il contributo da giudice popolare la primo maxiprocesso contro la mafia”

Aprile

A Polizzi riapre l’Ufficio del Giudice di Pace. Riaperto l’Ufficio del Giudice di Pace di Polizzi Generosa. L’inaugurazione alla presenza del presidente del Tribunale di Termini Imerese, Raimondo Loforti, delle forze dell’ordine (carabinieri, gdf e forestali) e dei sindaci di Castellana e Bompietro. Tanti i cittadini presenti. «Un giorno meraviglioso per il territorio madonita – commenta l’assessore del comune di Polizzi, Sandro Silvestri – smembrato negli anni passati di uffici, strutture e servizi e che oggi si riappropria di un ufficio giudiziario di grande valore ed importanza, anche storica”.

Tragedia alla Targa Florio: muoiono pilota e commissario di gara.  A perdere la vita un commissario di gara che è stato travolto da un’auto uscita fuori strada durante la prova speciale a Piano Battaglia. Oltre al commissario di gara è morto anche il pilota dell’auto. Il navigatore dell’auto uscita di strada è rimasto ferito ed è stato portato all’ospedale di Petralia Sottana. La gara è stata sospesa.  Le vittime dell’incidente mortale sono Giuseppe Laganà, commissario di gara, travolto dall’auto, e il pilota Mauro Amendolia, originario di Messina di 53 anni.

Chiude il presidio di Polizia stradale che si trovava in contrada santa Lucia ed è scattata la protesta del movimento dei poliziotti democratici e riformisti. «La macchina burocratica non tutela i servitori dello Stato. Chiude il presidio di Polizia stradale di Cefalù e i quindici poliziotti che ci lavorano nel giro di qualche settimana, in barba alle promesse e agli accordi presi col sindacato, dovranno trasferirsi presso la sottosezione della Polstrada di Buonfornello. Una situazione inaccettabile che nuoce alla serenità dei colleghi sia sul piano lavorativo che privato».

Il cefaludese Maurizio Senise è stato eletto segretario generale regionale Sicilia del Coisp, il coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia. E’ stato eletto per acclamazione nel corso del VII Congresso Regionale che si è tenuto oggi. Presenti i vertici nazionali del Sindacato. Senise, nel ringraziare i Delegati provenienti da tutta la Regione per il riconoscimento plebiscitario ricevuto, il Segretario Generale Franco Maccari, il Segretario Generale Aggiunto Domenico Pianese e, tutti i Quadri siciliani del COISP intervenuti, ha presentato la nuova struttura che lo sosterrà nelle prossime sfide che il Sindacato dovrà affrontare.

Maggio

Dopo nove anni la gara di ciclismo più importante d’Italia ritorna sulle strade della cittadina normanna dove prende il via la quarta tappa dell’edizione numero 100. Il via è stato dato il 9 maggio alle ore 12. La maglia rosa è il colomboniano Fernando Gaviria Rendón. Il nostro Vincenzo Nibali è dodicesimo con un ritardo di 27 secondi. Non è la prima volta che da Cefalù parte una tappa del Giro. E’ già accaduto nel 1976 quando a vincerlo è stato Felice Gimondi, nel 1982 quando lo ha vinto il francese Bernard Hinault e nel 2008 quando è arrivato primo lo spagnolo Alberto Contador.

Il Cefalù film festival rispolvera e fa conoscere «Casa paterna». E’ uno dei film dimenticati che è stato girato a Cefalù nel 1986. E’ stato mostrato al pubblico proiettandolo alla presenza del regista Maurizio Di Liberto (nella foto) e di alcuni degli attori che hanno interpretato la storia. L’appuntamento è stato al Cinema Di Francesca venerdì 12 maggio alle ore 17:30 con ingresso libero. Tra i presenti Roberto Gueli, capo redattore di Tgr Rai Sicilia. Hanno partecipato l’attrice protagonista Maria Teresa Amato ed altri attori come Giancarlo Mirone, Franco Vigliano, Egidio e Vincenzo Termine.

Carmelo Cicero è il nuovo comandante della Tenenza della Guardia di finanza di Cefalù. Ha iniziato la sua carriera operando nella Compagnia di La Spezia per poi passare al Nucleo Polizia tributaria di Catania e successivamente alla Tenenza di Bronte che ha retto e guidato per otto anni. Dal 2013 ha operato presso la Tenenza di Patti da dove nei giorni scorsi è stato trasferito nella cittadina normanna. La Tenenza di Cefalù è formata da una ventina di finanzieri ed opera nei comuni di Pollina, Castelbuono, San Mauro Castelverde, Gratteri, Isnello, Cefalù, Lascari, Scillato, Campofelice Di Roccella, Collesano.

Indagine «mare monstrum»: indagata Simona Vicari. Secondo quanto riporta Repubblica «la sottosegretaria e senatrice Simona Vicari: avrebbe ricevuto rolex in cambio di un emendamento che riduceva l’Iva sul trasporto marittimo». Ecco cosa scrivono i carabinieri su un loro comunicato stampa: «Morace gode del forte appoggio del Sottosegretario di Stato al Ministero dei Trasporti, Senatrice Simona Vicari (il cui fratello è anche dipendente della Liberty Lines)”.

Giugno

Il Rotary Club, nell’ambito della sua attività di servizio, a favore della comunità dove opera e nello spirito di servizio che lo caratterizza , ha donato la pianta della Basilica Cattedrale in Braille, per far conoscere spazialmente il monumento ai cittadini e ai visitatori non vedenti. La mappa è stata consegnata nella Basilica Cattedrale l’1 giugno alle ore 19,00. La pianta, stampata a rilievo con didascalia, su lastra di metacrilato, posta su un piedistallo mobile, è stata collocata all’interno del Duomo accanto all’ icona in Braille del Pantocratore.

Lapunzina è stato riconfermato sindaco di Cefalù. Alle elezioni dell’11 giugno ha prevalso su Fabrizio Piscitello, Pippo Guercio e Giuseppe Provenza. Tra i candidati della sua lista ad avere più voti è stata l’ex assessore Antoniella Marinaro. Festa in piazza per la riconferma. Il primo cittadino uscente è stato rieletto con 3.706 voti pari al 42,44% delle preferenze.

Luglio

 

Rissa all’alba di domenica alle porte della città. Teatro del litigio un bar, all’ingresso della cittadina normanna dove, per un diverbio fra due persone, è stato necessario l’intervento di alcune pattuglie di polizia e carabinieri. Sulla vicenda indagano adesso i carabinieri della compagnia di Cefalù. Vogliono fare luce sull’accaduto e risalire alle responsabilità.

Cefalù: incidente alla Calura. Inglese guidava a sinistra. Un inglese con auto a noleggio e con la moglie a bordo, qualche centinaio di metri prima del Kalura, sulla statale 113, in direzione Cefalù, credeva di trovarsi in Inghilterra e procedeva con la sua auto a sinistra. Si è trovato di fronte un camion nella curva ma è riuscito ad evitare il frontale. Un auto che camminava dietro al camion, però, per il fatto che non rispettava la distanza di sicurezza ha tamponato il camion. Per fortuna nessuno si è fatto male. Al turista è stata ritirata la patente per guida contromano.

Un proiettile ad un consigliere comunale di opposizione. Gli è stato recapitato nella giornata di venerdì in busta chiusa. A ricevere il messaggio intimidatorio è stato Carmelo Greco eletto alle ultime elezioni nella lista del terzo millennio che appoggiava a sindaco Fabrizio Piscitello. Il proiettile potrebbe essere arrivato per l’attività politica che Greco ha cominciato da quando è stato eletto in consiglio comunale.

Un uovo da guinnes dei primati. A deporlo è stato Rosita, una gallina che vive nel pollaio della signora Carmela Verde a Cefalù. L’uovo pesa 166 grammi, ha un diametro di venti centimetri ed è lungo nove centimetri. Che si tratti di un uovo di record non ci sono dubbi. L’uovo deposto venerdì a Cefalù, infatti, è talmente grande da rivaleggiare con quello che detiene attualmente il record del Guinness dei Primati.

Agosto

Federico Provenza vince la Ntinna a mari del 2017. Ha strappato la bandiera del Salvatore, che si trovava sulla cima del palo, ed è caduto in acqua fra la gioia dei suoi tanti sostenitori. Provenza è tornato alla vittoria dopo cinque anni. E’, infatti, il suo terzo successo. Ha strappato la bandiera già due volte vincendo le edizioni della ntinna del 2009 e del 2011. A presentare la manifestazione è stato Pino Simplicio. Tantissime le persone che si sono collegate alla diretta mandata in onda da cefalu2do che è stata condivisa dal nostro giornale.

E’ Ambrogio Cartosio il nuovo capo della Procura di Termini Imerese. Si insedierà giovedì prossimo nel corso di una cerimonia che si terrà alle ore 10 nell’aula “A” del Tribunale di Termini Imerese. A presiedere la cerimonia sarà il sostituto Giovanni Antoci. Cartosio arriva dal tribunale di Trapani, città simbolo della caccia al latitante Matteo Messina Denaro. Il neo procuratore di Termini Imerese è titolare d’importanti indagini come quella sul sequestro preventivo della motonave “Iuventa”, battente bandiera olandese ed operante per conto dell’organizzazione non governativa tedesca “Jugend Rettet”. Il nuovo procuratore di Termini Imerese prende il posto di Alfredo Morvillo che è il nuovo capo della Procura di Trapani.

Il potabilizzatore di Cefalù ha chiuso i battenti. Lo annuncia in una lettera, con la quale trasmette il verbale di sospensione produzione acqua potabile, il presidente della società che lo gestisce. A firmare il verbale il presidente del cda Sorgenti Presidiana, Vezio Vazzana, il responsabile dell’impianto, Silvia Meli, il responsabile tecnico, Maurizio Lagnona, e i quattro operai manutentori. “Da questo momento – vi si legge – non sarà prodotta più acqua potabile da riversare nel serbatoio urbano; non sarà più sollevata acqua potabile dals erbatotio al serbatoio Croce Parrino”.

Settembre

Cefalu. Truffava i turisti fuori dalla Cattedrale. Agenti Della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Cefalù, unitamente alle pattuglie ciclo-montate di agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno denunciato una donna quarantenne rumena che chiedeva soldi ai passanti davanti l’ingresso del duomo di Cefalù, accreditandosi quale rappresentante di una sedicente associazione che opererebbe in favore di sordo-muti, poveri e portatori di handicap.

 

Amira ha vinto la seconda edizione del “Cefalù film festival”. Lo ha decretato la giuria, presieduta da Maurizio Diliberto, formata da 150 giurati tra cui registi, giornalisti, professionisti, cantanti, sportivi e pensionati tutti con la passione per il cinema. Al secondo posto si è classificato «Il nostro piccolo segreto» del regista Franco Montanaro. Terzo posto per «Legittima difesa» del regista siciliano Riccardo Tona. Al regista di Amira è andato il premio “Scicolone” di mille euro.

Ci lascia Andrea Cangelosi. Ha chiuso gli occhi a questo mondo per aprirli a quella vita che non conoscerà più tramonto. Lascia alla città di Cefalù un patrimonio di umanità e di amicizia inestimabile. Da tutti sarà ricordato per quel sorriso che sapeva offrire a tutti ed in particolare a chi ne ascoltava le sue esecuzioni musicali. Persona attenta ai cambiamenti sociali è stata sempre presente nella vita culturale cefaludese. Si è impegnato nella formazione delle giovani generazioni offrendo loro il linguaggio universale della musica. Il maestro Cangelosi era nato a Palermo il 28 luglio del 1963.

Ottobre

Obbligo di firma per il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina. Il GIP di Termini Imerese ha adottato un provvedimento restrittivo della libertà personale nei confronti del sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina con il quale gli viene imposto l’obbligo di firma giornaliero. La notifica al primo cittadino da parte degli uomini della Polizia di Stato.

E’ arrivato a Cefalù Micheal che gira l’Italia con 5 euro al giorno. E’ partito lo scorso 22 aprile da Pieve Vergonte per un viaggio che gli cambierà la vita. «L’ho sempre desiderato – confessa – e se ai giovani è rimasta la capacità di sognare, questo per me sarà realtà. Sono consapevole che questo viaggio mi cambierà la vita». Sono almeno 120 le mete che Michael si è prefissato di raggiungere. Ogni giorno percorrerà al massimo 35 chilometri. Si è allenato per oltre due mesi. Con uno zaino che pesa 14 chili si è presentato stamattina a Cefalù.

La fondazione San Raffaele Giglio di Cefalù è stata condannata a un risarcimento di 148 mila euro in favore di Stefano Cirillo, ex presidente del consiglio di amministrazione del Giglio San Raffaele. Ad emettere la sentenza il giudice unico della quinta sezione civile del tribunale di Palermo, Giulia Maisano. Il ricorso era stato presentato da Cirillo in seguito al commissariamento del Cda deciso nel gennaio del 2013 ovvero 14 mesi prima della scadenza del contratto con il professionista.

Cefalù: bus di turisti sbaglia strada e resta bloccato a Croce Parrino. Trasportava turisti croati. L’autista avrebbe sbagliato strada e quando si è accorto del fatto avrebbe tentato di fare una inversione proprio nella curva di Croce Parrino. La manovra, però, non sarebbe andata a buon fine e il pesante mezzo è rimasto in mezzo alla strada finendo per bloccare anche il traffico. Sul posto sono arrivati i Vigili del fuoco. La situazione non è stata facile da sbloccare. I turisti erano diretti a Termini Imerese per imbarcarsi su una nave.

Novembre

Liborio Asciutto, il parroco del dialogo, si congeda dalla chiesa dell’Itria. Ha presieduto le sue due ultime celebrazioni eucaristiche tra i suoi parrocchiani. Dopo 41 anni ha lasciato la guida della comunità dove era arrivato il 6 marzo 1976. A presentarlo allora alla parrocchia, quella domenica pomeriggio, era stato il vescovo Salvatore Cassisa. Liborio aveva 34 anni e da dodici era presbitero della chiesa cefaludense. Ad imporgli le mani era stato il vescovo Emiliano Cagnoni, ad appena ventidue anni, il 31 dicembre 1964.

Musumeci è il nuovo Governatore siciliano. A Cefalù  i voti andati a Nello Musumeci sono stati 2.642 (42%), quelli per Cancelleri sono stati 2.110 (34%), quelli andati a Micari 1.053 (17%), a Fava 406 (7%) e a La Rosa 37 (0,59%). A Cefalù hanno votato in 6.548 (47%) con un aumento di circa il 7% rispetto al 2012 quando sono andati alle urne il 40,84%.

Fra Domenico Costanzo lascia l’ordine dei cappuccini e torna a Castelbuono. Lo ha annunciato lui stesso in una lettera pubblicata sul suo profilo Facebook. Nell’estate del 2015 era stato trasferito in Calabria ed ha dovuto lasciare il Convento di Castelbuono, dove era rimasto per un quarantennio educando migliaia di ragazzi nel segno dello sport, della musica e del teatro. Era stato costretto a lasciare la sua Castelbuono per aver partecipato e testimoniato davanti ai giudici, a sostegno e testimonianza di abusi e molestie sessuali a favore di una donna.

Dicembre

Il tenente Leonardo Bricca è il nuovo comandante della Compagnia dei carabinieri di Cefalù. Romano, 27 anni, ha frequentato la scuola militare di Milano, l’accademia militare di Modena e la scuola ufficiali di Roma. Al suo primo incarico ufficiale, nell’autunno del 2014, è stato mandato a guidare il reparto radiomobile di Livorno. Trascorre un anno in Toscana e nell’autunno del 2015 viene inviato in Sicilia per guidare il nucleo operativo della Compagnia dei carabinieri di piazza Verdi. A Cefalù è alla guida della Compagnia che, oltre ad operare nella cittadina normanna, è presente a Campofelice di Roccella, Castelbuono, Collesano, Gratteri, Isnello, Lascari, Pollina, San Mauro Castelverde e Scillato.

Un alunno di 12 anni, che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora di Cefalù, si è gettato del liquido infiammabile addosso e con un accendino ha minacciato di darsi fuoco. Il tentativo di suicidio è stato evitato dagli insegnanti. Secondo i carabinieri il ragazzino sarebbe vittima di atti di bullismo da parte di studenti di altre classi. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire il contesto che ha portato il dodicenne a minacciare di darsi fuoco.

E’ morto Prospero Giardina: l’uomo di fede che ha incarnato la preghiera.  Da cattolico impegnato in politica ha mostrato il volto del credente attento ai cambiamenti che si nutre giorno per giorno al Vangelo. Con coraggio ha indicato al laicato cattolico la strada dell’impegno silenzioso e della testimonianza profetica. Sindaco di Cefalù, all’indomani della morte di Giuseppe Giardina, ha fatto parte della Democrazia cristiana ed ha partecipato attivamente alle più grandi battaglie sociali italiane. Più volte Presidente dell’Azione cattolica ha sempre mostrato il volto della chiesa in ascolto.

Interrogazione sul Club med: economostro in arrivo? “Dobbiamo riuscire a coniugare lavoro e rispetto per l’ambiente. Rispettare l’ambiente significa rispettare la vita e la salute dei cittadini ma anche preservare la bellezza dei luoghi. Il villaggio turistico di Cefalù sarà fonte di lavoro e di ricchezza per il territorio ma non bisogna aggiungere cemento”. Lo dice il senatore di Mdp Francesco Campanella che ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Ambiente sulla struttura turistica del Club Mediterranée di Cefalù in provincia di Palermo, per sventare la possibilità che “si trasformi in un ecomostro”.

Si è spento, nella Notte di Natale, il Sig. Mariano Serio, uno dei pionieri delle attività commerciali di Cefalù. Nato a Gangi è arrivato a Cefalù a metà degli anni sessanta proveniente da Caltavuturo, dopo aver svolto la professione di agente di commercio. Si è innamorato a tal punto di questa cittadina che ha deciso di mettervi le sue radici. Ha avviato un’attività di vendita al dettaglio di capi di abbigliamento finiti: una rarità per quell’epoca. A coadiuvarlo la moglie Giuseppina che ha sposato nel 1966 e dalla quale ha avuto tre figli, Giuseppe, Francesco e Lucia.

Sandra: la regina siciliana dell’agricoltura in rosa. Ha vinto il Premio De@terra, un riconoscimento che ogni anno il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali assegna a sei imprenditrici agricole italiane che si sono distinte per la propria iniziativa imprenditoriale. Per Grazia Sandra Invidiata che ha la sua azienda a Collesano è un grosso riconoscimento. Sandra Invidiata ha un’azienda a Collesano, dove alleva bovini, e un caseificio artigianale che produce prodotti slow food e di nicchia.

La Polizia di Stato, in esecuzione di un Decreto emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, Giovanni Antoci, ha sottoposto a sequestro l’impianto di sollevamento installato nella Piazza Marina di Cefalù”. Il provvedimento trae origine dalle numerose attività di osservazione e di monitoraggio effettuate dai poliziotti del Commissariato di P.S. “Cefalù” sul tratto di mare compreso tra Piazza Marina e via Vittorio Emanuele, sino al Lungomare Giuseppe Giardina della cittadina normanna, grazie alle quali – riporta il provvedimento degli organi inquirenti – “è stata accertata una condizione di grave inquinamento ambientale dell’area marittima che si trova a ridosso del Molo di Cefalù cagionata dal continuo sversamento in mare di liquami fognari non trattati provenienti dalle vasche di raccolta e sollevamento del sistema fognario della città”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Related posts

Tusa: nuovi scavi della missione italo-inglese presso l’antica città di Halaesa

Redazione

Concorso fotografico nazionale “Cardioclick 2018”: vince la Fondazione Giglio

Redazione

Anziana investita da un Camion: grave in ospedale

Redazione

Pubblicità su Cefalunews: ecco da cosa iniziare

Redazione

Operazione dei carabinieri di Cefalù: arrivano dieci misure cautelari

Comunicato stampa

Madonie isolate: il vescovo Marciante chiama in causa la Regione

Redazione