Cefalù: un simposio sui temi dell’ospedale e del territorio

Un Simposio per la XXVI giornata mondiale del malato. “Ospedale e medicina del territorio” è stato il tema. Ad organizzarlo l’associazione dei medici cattolici con la collaborazione dell’associazione dei medici madoniti. Responsabili scientifici i dottori Ildebrando D’Angelo e Marcello Spampinato.  “L’obiettivo del corso – si legge in una nota – è favorire l’integrazione Ospedale –Territorio. L’Ospedale non può funzionare bene se il Territorio non funziona e viceversa. Questo tema nasce dalla volontà di avvicinare gli operatori sanitari del microcosmo ambulatoriale alla Clinical Governance, per colmare il divario comunicativo presente all’interno delle burocrazie professionali al fine di migliorare la qualità dei servizi”.

Oltre 50 partecipanti tra medici infermieri e operatori sanitari vari, del territorio e dell’ospedale. A dare il saluto iniziale è stato il vescovo di Cefalù, Vincenzo Manzella, che ha fatto riferimento alla Giornata del Malato ed ha sottolineato alcuni punti della lettera di Papa Francesco con particolare attenzione al rischio dell’aziendalizzazione in sanità. Il Focus  dei lavori è stato posto su quattro argomenti: il tumore del pancreas, il diabete mellito di tipo 2, la Breast Unit, la multimorbilita’ e la politerapia nel paziente fragile. A commento una relazione di don Sebastiano Scelsi sul paziente anziano e valore della vita. E’ seguita una tavola rotonda moderata da Rita Zafonte.  A chiusura nel pomeriggio alle 17 la celebrazione eucaristica coi malati presso la Chiesa degli Artigianelli.