Cefalunews

Leggeri sorrisi

Ovatte di pace
all’ora del meriggio


infondi ai cuori

mio mare

mutevole nei tuoi colori

nel fruscio dell’onde

solcate dalle barche
che stanche tornano a riva

E ride una tortorella
che felice passeggia

attardandosi solitaria

beccando qua e là

nell’attesa del buio
e tornar al suo nido

Sublime visione

a dar agli occhi
immenso piacere

rimane il vedere

a far da sposo
al mio raccontare
.
Cesare Moceo destrierodoc @
Tutti i diritti riservati

Related posts

Uomo

Cesare Moceo

Gli alberi del mio passato

Cesare Moceo

I miei pensieri

Cesare Moceo

Io, vittima di Hikikomori (dicembre 2016)

Cesare Moceo

Chiedo al mondo di lasciare stare i capolavori

Cesare Moceo

CESARE E CETTINA

Cesare Moceo