Cefalunews

Questa sera il recupero Juventus Atalanta

In campo alle ore 18. Le dichiarazioni di Allegri e Gasperini.
«Dobbiamo essere bravi a non mollare l’osso, facendo un passo alla volta, perché il Napoli è molto vicino e non è assolutamente fuori dalla corsa Scudetto». Un concetto chiarissimo, quello espresso oggi in conferenza stampa da Massimiliano Allegri, alla vigilia del recupero tra Juventus e Atalanta, in programma domani alle 18 all’Allianz Stadium.


«Siamo in testa da pochi giorni, abbiamo davanti a noi partite difficili, compreso lo scontro diretto, e – grazie alla bravura dei ragazzi – siamo ancora dentro tutte le competizioni: bisogna mantenere alta la concentrazione e non credere che, anche in caso di vittoria domani, i conti siano chiusi. Vogliamo dimostrare di essere anche stavolta i più forti e raggiungere i nostri obiettivi, senza dimenticare che vincere non è una cosa scontata, bensì straordinaria».

LE SCELTE DI FORMAZIONE
«Sicuramente rientra Buffon. Devo valutare Chiellini, se non è recuperato potrebbe riposare. Gli altri difensori stanno tutti bene a parte Alex Sandro, che è un pochino affaticato. A centrocampo, Pjanic gioca al 99,9%. Matuidi ha riposato con l’Udinese dopo aver giocato tre partite consecutive al rientro dall’infortunio, prima del previsto, e di questo bisogna fare i complimenti allo staff. Davanti, Dybala ha bisogno di giocare: devo valutare, piuttosto, chi ci sarà tra Higuain e Mandzukic. Gonzalo ha preso una botta in occasione della punizione, mentre Mario sta meglio. Chi dovrà fare, probabilmente, un pochino di “straordinari” è Douglas Costa. Devo comunque valutare tutti oggi, dopo la rifinitura».

GASPERINI: “LA VITTORIA DI BOLOGNA È STATA UNA BELLA INIEZIONE DI MORALE E FIDUCIA”
Mister Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Atalanta, recupero della ventiseiesima giornata del campionato di Serie A TIM 2017-2018, in programma domani alle 18 all’Allianz Stadium di Torino. “Arriviamo bene a questa partita: la vittoria di Bologna è stata una bella iniezione di morale e fiducia, oltre ad aver migliorato la nostra classifica. Sappiamo comunque che ci aspetta una gara difficile. La Juve oltre tutto in questo momento ha il morale a mille per essere tornata in testa e ha i numeri che parlano per lei, ma se riuscissimo a fare risultato ci avvicineremmo a chi ci sta davanti”.

Servirà una prestazione importante per affrontare la capolista. “Nelle ultime sfide con la Juve ce la siamo giocata. Dobbiamo mettere la stessa attenzione e concentrazione viste nell’ultima partita contro di loro in coppa, sapendo che stavolta abbiamo due risultati su tre. Per l’Europa ci sarà battaglia tra tante squadre: ci sono ancora molte partite, non è il momento di fare tabelle. Dobbiamo pensare solo a noi stessi. Abbiamo bisogno di fare un certo numero di vittorie per agganciare chi ci sta davanti”.

 

Related posts

Salvini: dossier Rom

Redazione

La Roma su Pastore

Redazione

Il capolavoro di Coutinho non basta

Redazione

Giappone, forte scossa di terremoto vicino a Osaka

Redazione

Mondiali Russia 2018: Brasile e Germania in campo

Redazione

Braccio di ferro tra Salvini e due Ong tedesche

Redazione