Cefalunews

La Roma elimina il Barcellona: è semifinale


Per la prima volta nella storia della competizione, i Giallorossi superano i quarti: all’Olimpico i gol di Džeko, De Rossi e Manolas affossano Messi e compagni.

La Roma supera 3-0 il Barcellona, rimonta il ko del Camp Nou e approda per la prima volta nella sua storia in semifinale di UEFA Champions League
All’Olimpico sblocca il risultato Edin Džeko, al sesto gol in dieci partite della competizione
Il raddoppio porta la firma di Daniele De Rossi, a segno su rigore, la rete della qualificazione la realizza Kostas Manolas
Per i Blaugrana di Lionel Messi è la prima sconfitta tra campionato e UEFA Champions League
Il sorteggio delle semifinali è in programma venerdì 13 aprile a Nyon
Per la prima volta nella sua storia, la Roma è in semifinale di UEFA Champions League. Nel ritorno dei quarti, i Giallorossi stendono 3-0 il Barcellona e rimontano il pesante ko rimediato al Camp Nou: sono i gol di Edin Džeko, Daniele De Rossi e Kostas Manolas a regalare allo Stadio Olimpico la più incredibile delle notti.

Una partita perfetta quella della squadra di Eusebio Di Francesco, che ha sorpreso tutti cambiando modulo in una partita così importante e ha inflitto la prima sconfitta tra Liga e UEFA Champions League ai Blaugrana di Lionel Messi, che avevano perso solo a inizio stagione le due finali di Supercoppa di Spagna contro il Real Madrid ed erano stati battuti nel derby dall’Espanyol in Coppa del Re, ribaltando però il risultato davanti ai loro tifosi. Per la Roma una serata difficile da dimenticare, che la consacra probabilmente tra le grandi d’Europa.

Il primo brivido lo crea il Barcellona, grazie all’imbucata di Messi per Sergi Roberto: l’esterno destro di centrocampo controlla e calcia, ma lo fa centralmente e Alisson riesce a neutralizzare. L’errore in disimpegno dei Giallorossi libera il fuoriclasse argentino, che però calcia alto.

Lancio calibrato di De Rossi per Džeko, che controlla alla grande e di sinistro batte Marc-André ter Stegen: per l’attaccante ex Manchester City è il sesto gol in dieci partite di Champions League, il 20esimo in stagione.

L’Olimpico è su di giri, dopo una punizione di Messi imprecisa è Patrik Schick di testa a sfiorare il raddoppio, ma la mira dell’attaccante ceco è imprecisa. Poi Džeko si gira e calcia, ma il tiro dal limite del bosniaco termina alto. La Roma insiste, Schick ha una grande chance sul cross preciso di Federico Fazio ma di testa manda fuori.

Prima dell’intervallo c’è lavoro per ter Stegen, che alza il pallone in corner sul colpo di testa di Džeko. Nella ripresa, dopo undici minuti, la squadra di Di Francesco raddoppia: Gerard Piqué affossa in area Džeko e l’arbitro assegna il rigore, che De Rossi trasforma con freddezza. Per il capitano è la prima rete stagionale in UEFA Champions League.

Ci prova Kevin Strootman dalla distanza, sullo scarico di Alessandro Florenzi, ma il sinistro dell’olandese termina abbondantemente largo. Più insidioso il successivo tentativo di Radja Nainggolan, che Ter Stegen riesce comunque a neutralizzare. I Giallorossi insistono, De Rossi batte nel duello aereo Jordi Alba ma il suo colpo di testa termina fiori di pochissimo.

Di Francesco decide la prima mossa: fuori Schick, dentro Cengiz Ünder al rientro dopo l’infortunio. Alisson fa buona guardia sul sinistro da fuori di Messi, dalla parte opposta ci prova proprio il turco che però spedisce alto. A 13 minuti dalla fine arriva il secondo cambio, con Stephan El Shaarawy che prende il posto di Nainggolan.

La Roma costruisce una grandissima occasione al 79’. Florenzi lavora un bellissimo pallone sulla destra e lo crossa sul secondo palo, El Shaarawy lo arpiona con un’acrobazia ma il portiere del Barça compie un’ottima parata. A otto minuti dalla fine, però, la remuntada è completa: angolo di Cengiz Ünder, Manolas batte tutti sul tempo e di testa insacca sul secondo palo.

Ernesto Valverde prova a inserire Ousmane Dembélé e Paco Alcácer, è proprio il primo ad avere una chance nel recupero dopo l’uscita di Alisson: il francese, dalla distanza, non trova però il gol. Dopo 4′ di recupero, arriva il fischio finale: l’Olimpico è in festa, la Roma di Di Francesco “schianta” l’invincibile Barcellona – alla terza eliminazione di fila ai quarti – e vola in semifinale.

 

Related posts

Il capolavoro di Coutinho non basta

Redazione

Giappone, forte scossa di terremoto vicino a Osaka

Redazione

Mondiali Russia 2018: Brasile e Germania in campo

Redazione

Braccio di ferro tra Salvini e due Ong tedesche

Redazione

L’Islanda ferma l’Argentina

Redazione

Vittoria a fatica per Deschamps

Redazione