Palermo allagata. All’opera i vigili del fuoco

 Vigili del fuoco al lavoro per tutta la notte a Palermo per rimediare ai danni del nubifragio che si è abbattuto sulla città trasformando le strade in fiumi in piena. Colpite le zone di Brancaccio, via Messina Marine, via Ugo La Malfa, viale Regione Siciliana Nord Ovest, via Giafar, via Guadagna, via Mondello, via Trabucco, la zona di Foro Umberto I, via Capo Gallo, via Giuseppe Tranchina. A Ballarò un muro è crollato in vicolo delle Ruote. Problemi anche nei pressi dell’ospedale Buccheri La Ferla, dove l’acqua ha raggiunto il mezzo metro. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco nel nuovo pronto soccorso dell’ospedale Civico dove per alcune ore è stato vietato l’accesso alle ambulanze del 118. Nella notte i vigili del fuoco hanno svuotato i sottopassi allagati in viale Regione siciliana, in mattinata sono intervenuti nella scuola Tomasi di Lampedusa in via Leonardo Da Vinci per il crollo di un cornicione.Disagi anche nei pressi del centro commerciale Forum di Brancaccio: in tanti sono rimasti intrappolati all’interno del megastore, impossibilitati a raggiungere le auto nel parcheggio. anche all’interno dell’area di emergenza dell’ospedale Civico, in una zona che è stata di recente consegnata dopo i lavori. La direzione medica ha dovuto allertare la centrale operativa del 118 e chiedere di dirottare temporaneamente le ambulanze in altri ospedali. Solo dopo l’intervento dei vigili del fuoco la situazione è tornata alla normalità.