Lazio e Milan ancora i corsa per l’Europa

Lo scontro diretto all’Atleti Azzurri d’Italia non definisce la sesta e la settima posizione della Serie A TIM, rimandando all’ultimo turno il verdetto tra chi andrà ai gironi di Europa League e chi dovrà qualificarsi attraverso i preliminari. A Bergamo il Milan passa in vantaggio nella ripresa con l’ex Kessie al 60′, ma viene poi raggiunto nel recupero da un colpo di testa di Masiello. Tra una settimana rossoneri in casa a San Siro contro la Fiorentina, ancora in corsa per la settima piazza, ma con una differenza reti peggiore dell’Atalanta in caso di arrivo a pari punti (doppio 1-1 negli scontri diretti), mentre i bergamaschi faranno visita al Cagliari.

PAREGGIO ALLO SCIDA TRA CROTONE E LAZIO
Il pareggio per 2-2 tra Crotone e Lazio rimanda all’ultima giornata il verdetto per le due squadre. I rossoblù si giocheranno la salvezza al San Paolo contro il Napoli, sapendo che difficilmente basterà un punto per restare in Serie A TIM. Simile la situazione dei biancocelesti, attesi dallo scontro diretto in casa contro l’Inter per conquistare la Champions, ma questa volta il pari sarebbe sufficiente per prevalere in virtù della miglior differenza reti rispetto alla squadra di Spalletti.

Oggi allo Scida è stata battaglia fino alla fine, con gli ospiti in vantaggio per primi con un rigore di Lulic al 17′, la rimonta dei padroni di casa (Simy di testa al 29′, Ceccherini in mischia al 61′) e definitivo 2-2 siglato da Milinkovic con una splendida girata all’84’. Dopo il pari lo stesso Milinkovic di testa è andato vicinissimo al gol, così come Caicedo che proprio allo scadere ha sprecato una buona occasione da solo in area. Prima, va detto, anche il Crotone aveva avuto, sul 2-1, un paio di contropiedi in superiorità numerica per chiudere il match. Il pareggio finale lascia invece tutto aperto fino al 20 maggio.