Occhio alla truffa: monete spacciate per 2 euro

Bath thailandesi e scellini kenyoti spacciate per 2 euro. Le due monete  per forma, colori, dimensioni e peso sono molto simili alle monete da due euro. La Federconsumatori, nei giorni scorsi, ha deciso di mettere in allerta i cittadini, soprattutto quelli delle grandi città turistiche italiane, tra cui Palermo e Catania, perché il pericolo delle truffe è sempre dietro l’angolo. Le monete incriminate hanno un valore molto più basso degli euro: 10 Bath thailandesi valgono 25 centesimi di euro, mentre 5 scellini kenioti ne valgono appena 20. I 10 Bath e i 5 scellini hanno al loro interno scritte diverse: cambiano le scritte, i fregi, i personaggi e i luoghi raffigurati, ma cambiano soprattutto i numeri. Qualche anno fa alcuni commercianti avevano lanciato l’allarme in Campania e in Sardegna. La truffa adesso è dilagata in quasi tutte le grandi città e colpisce soprattutto i turisti che arrivano da Paesi esteri in cui l’euro non è molto conosciuto. Il rischio maggiore lo si corre facendo acquisti nelle bancarelle dei venditori ambulanti stranieri, che che le portano qui dai loro Paesi, e in zone turistiche.