Cefalunews

Club med, il Giudice respinge il ricorso di sessanta ex dipendenti:

Il tribunale di Termini Imerese ha respinto il ricorso degli ex dipendenti stagionali del Club Med non riassunti per la riapertura della struttura di Cefalù prevista per domani, 3 giugno. Erano stati sessanta i lavoratori che avevano chiesto, tramite il sindacato Uiltucs, di essere richiamati in servizio in base a un accordo che la società aveva disdetto sin dal 2010.  «L’accordo sindacale – scrive nelle motivazioni del provvedimento il giudice Chiara Gagliano – non prevede alcun termine di efficacia, sicché il recesso deve ritenersi legittimo». Anche di fronte alla sentenza del Giudice la società ha comunque lasciato aperti margini di trattativa con questi operai. “Nonostante l’esito del giudizio e l’assenza di obblighi nei confronti dei propri ex dipendenti, Club Med intende dare seguito – si legge in una nota – agli impegni assunti nelle scorse settimane con la Regione, favorendo, per quanto possibile, il reinserimento di coloro che risultino in possesso di una professionalità in linea con gli standard qualitativi dei resort della Exclusive Collection». Nel corso di un incontro che si è tenuto lo scorso 13 aprile presso la Regione Siciliana, Club Med si era impegnata a ricevere i curricula inviati a mezzo email dalla Uiltucs, ad esaminare le caratteristiche professionali e le competenze lavorative dei candidati, ai fini di un loro possibile inserimento nella struttura del Villaggio di Cefalù e, comunque  a trasmettere i nominativi dei candidati alle società cui sono state esternalizzate le attività alberghiere. A maggio si era tenuta in commissione Lavoro all’Ars un’audizione chiesta dalla Uiltucs Sicilia alla quale avevano partecipato il segretario generale della Uiltucs Sicilia, Marianna Flauto, Arnaldo Aiolfi e Marco Lanzani per conto di Club Med, il presidente della commissione Lavoro Luca Sammartino e la deputata Marianna Caronia che aveva presentato un Ordine del giorno accolto come raccomandazione dal governo regionale. Per il territorio era presente il consigliere Valeria Piazza in rappresentanza del Gruppo Cefalu Terzo millennio.


Related posts

Progresso e tutela dei dati personali: come cambia la privacy dopo il 25 Maggio?

Redazione

San Giovanni Battista” patrono dell’Ordine di Malta

Redazione

Real Cefalù, in quattro non rinnovano

Lascari: Festa del SS Crocifisso

Redazione

Cefalù: una Custodia eucaristica dell’artista Catania per la chiesa della Calura

Redazione

Soprana: entrano nel vivo i festeggiamenti dei santi Pietro e Paolo

Redazione